Antonio Del Vecchio
30/11/16

Grande successo per lo spettacolo di Andrea Mazzacavallo, a San Marco in Lamis e San Giovanni R.

Mazzacavallo a scuola Mazzacavallo a scuola

SAN MARCO IN LAMIS. Grande successo ed entusiasmo hanno accolto le tappe daune del pluripremiato Andrea Mazzacavallo,

in Capitanata per una serie di eventi targati Mo’l’estate Spirit Festival, con la direzione artistica di Stefano Starace. Ben 6 appuntamenti in quattro giorni, compreso un seminario con gli studenti, che hanno raccolto il massimo delle adesioni e una intensa partecipazione di pubblico.Sono stati soprattutto gli studenti dell’IISS “Giannone” di San Marco in Lamis, dell’IISS “Di Maggio” e dell’IC “Dante - Galiani” di San Giovanni Rotondo a seguire con grande attenzione Pitagora-Box, il lato comico di una tragedia matematica, lo spettacolo proposto dall’originale cantattore Mazzacavallo, realizzato in collaborazione con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano. Pianoforte, voce e ironia hanno certamente sedotto gli studenti con uno spettacolo didattico di teatro-canzone in cui l’artista ha argomentato di filosofia e matematica, proponendo un approccio decisamente originale a queste due discipline, tanto che uno studente ha commentato: “Professoressa, così si dovrebbe spiegare la matematica…”. Sold-out anche per gli appuntamenti serali, organizzati sempre da Mo’l’estate Spirit in collaborazione con Masseria Montaratro, Selezione Sabatino e Il Sentiero dell’Anima. Ad accompagnare la musica e i racconti del vicentino Andrea Mazzacavallo le delizie tipiche a cura di alcuni prestigiosi produttori locali: Forno Sammarco, Fulgaro Panificatori, la squisita norcineria podolica di Michele Sabatino e i vini della Cantina La Marchesa e di Antica Tenuta Bonfitto. Perseguendo l’esaltante sinergia tra cibo, musica, persone e luoghi preziosi, tra aziende tipiche e spazi significativi del territorio, l’associazione culturale Mo’l’estate Spirit Festival chiude la sua XXIII edizione con un’altra chicca da non perdere: il nuovo spettacolo di racconti e canzoni del bresciano Michele Gazich, con “La via del sale”, a San Giovanni Rotondo, il prossimo 17 dicembre.

 N.B. Comunicato stampa a cura di Samantha Berardino

Letto 346 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.