Antonio Del Vecchio
29/11/16

2 Dicembre, ""Giornata della Cultura e della legalità", ad Apricena

Il sindaco di Apricena, Antonio Potenza Il sindaco di Apricena, Antonio Potenza

APRICENA – Insieme per la crescita, la sicurezza e la legalità. A Casa Matteo Salvatore, il prossimo venerdì 2 dicembre, va in scena una importante iniziativa organizzata dall’Amministrazione Comunale insieme alla partecipazione attiva della Cittadinanza.

Al centro del dibattito la “Cultura della legalità” per un momento di confronto e dibattito, alla luce di quanto accaduto nelle scorse settimane con l’aggressione a due Concittadini, tra cui un agente di Polizia fuori servizio, che ha portato all’arresto di due pregiudicati. Contestualmente sarà presentata ufficialmente l’Associazione “La Città che Vogliamo”. La serata vivrà due momenti. “Dalle 18:30 – spiega il Sindaco Antonio Potenza – si terrà il dibattito sulla “Cultura della Legalità”, una iniziativa che, in accordo con le Forze dell’Ordine, riteniamo sia necessaria per far capire ancor di più alla nostra Cittadinanza l’importanza di collaborare con le Istituzioni, di fidarsi del lavoro delle Forze dell’Ordine e di denunciare gli atti criminosi. Apricena non è e non sarà mai terreno fertile per la delinquenza”.“Abbiamo invitato esponenti della Procura della Repubblica, delle Forze dell’Ordine, del Sindacato di Polizia e l’Avvocato Angelo Masucci. Insieme a loro parleremo di Legalità e Sicurezza, raccogliendo le istanze della Popolazione e confrontandoci su questa tematica, che rappresenta un punto essenziale per la crescita di tutti noi”. “Nella seconda parte della serata – va avanti il Primo Cittadino – presenteremo ufficialmente “La Città che Vogliamo”, un contenitore istituzionale di  Associazioni, Commercianti, Rappresentanti Sindacali, Cittadini, che facendo squadra si occuperanno di realizzare una serie di iniziative su tutto il territorio di Apricena”. “Siamo orgogliosi che gli Apricenesi stiano aderendo in massa a questo contenitore – sottolinea Potenza – che per la prima volta in maniera istituzionale, sotto il cappello del “Comune di Apricena”, raccoglie tante persone pronte a lavorare in squadra, consapevoli che l’unione di intenti porta alla crescita di tutti. È un progetto che portiamo avanti da mesi, che ci ha visti già incontrare in assemblee pubbliche tanti soggetti interessati e che il 2 dicembre vedrà il suo battesimo ufficiale. Il primo banco di prova sarà l’organizzazione degli eventi natalizi, ma “La Città che Vogliamo” rimane aperta a chiunque vorrà entrare, portando le proprie idee per il bene di Apricena”, conclude il Sindaco.

N.B. Comunicato stampa a cura del preposto ufficio comunale di Apricena

 

Letto 708 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.