Antonio Del Vecchio
06/10/16

Ai nastri di partenza il Mad Mall, a Mattinata

MATTINATACome annunciato, sarà il mese di ottobre a portare sul Gargano una delle novità più interessanti del panorama culturale della Capitanata: il MAD Mall, un Centro di Cultura Contemporanea, con base operativa nel cuore del Gargano“.

Volevamo qualcosa che ci consentisse di avere le stesse opportunità culturali di capitali europee come Berlino, Londra o Amsterdam, ma restando a casa nostra e valorizzando ciò che già abbiamo, in termini sia di capitale umano che di strutture e soprattutto di potenziale culturale e artistico”: così spiega l'ideatore e direttore del progetto Pasquale Arena.Con lui una squadra di professionisti specializzati e collaborazioni con il CUT - Centro Universitario Teatrale di Foggia e l'associazione OASIS di Mattinata, tutti con radici nel territorio, riuniti nel MAD Music Art Doing.Il Museo di Mattinata, che da tempo aveva perso la sua funzione in quanto completamente chiuso, si appresta così a diventare un luogo di aggregazione per svolgere attività culturali, sociali e civiche: centro didattico, auditorium, cinema, scuola di musica, corsi di teatro, agenzia di comunicazione e grafica, un'etichetta discografica e molto altro e si appresta a diventare il contenitore culturale di riferimento di tutta l'area garganica.I locali del Museo ospiteranno esibizioni, mostre, concerti, workshop e laboratori, convegni e conferenze e molte altre attività con grande attenzione ai temi del riciclo e del riuso.Il MAD si occupa dal 2008 di didattica della musica, organizzazione eventi (concerti live e masterclass con artisti quali Horacio Hernandez Jojo Mayer, Mike Stern), comunicazione e graphic design. Per portare sul Gargano quella marcia in più capace di attrarre non solo turisti ma fruitori di cultura, arte e musica a 360°.

N.B. Comunicato stampa di Samantha Berardino

 

Letto 361 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.