Antonio Del Vecchio
09/07/16

Festa per le "Saline Ritrovate", a Taranto

TARANTO, 8 luglio 2016 - Venerdì 15 luglio con la festa greenLe Saline ritrovate” si terrà la consegna ufficiale delle donazioni del gruppo Claudio Quarta Vignaiolo in favore della "Salina dei Monaci" di Torre Colimena in provincia di Taranto.

Per anni la salina è stata scenario di abbandono e degrado ma oggi è diventata Area Riserva Regionale Orientata e meta prediletta per la sosta dei fenicotteri rosa e di altre specie rare come cavalieri d’Italia, aironi cenerini, aironi bianchi maggiori, gru e folaghe. La dotazione della salina, grazie alle donazioni, oggi comprende: una torretta per il birdwatching, diciotto fioriere installate sul lungomare e nella piazza centrale, diciassette alberi di brancychiton piantumati nella piazza centrale, quattro panchine e tre telecamere di videosorveglianza. Tutto è partito in occasione della festa del 60° compleanno di Claudio Quarta, lo scorso anno, con la richiesta ai suoi ospiti di contribuire al desiderio di consegnare un segno tangibile di attenzione ad un luogo dal grande valore naturalistico, a pochi chilometri dalla sua cantina tarantina, "Tenute Eméra" a Marina di Lizzano, dove si producono una parte dei suoi vini del Sud e si fa ricerca e tutela della biodiversità. Nasce così l’idea di acquistare una casina per l’avvistamento degli uccelli acquatici, essenziale al Parco dove sostano e migrano specie di volatili rare. Alla casina poi si sono aggiunte le altre dotazioni, acquistate con il 5% delle vendite del Qu.Ale. il vino rosso “democratico” della figlia Alessandra, che qualche giorno fa ha consegnato alle associazioni coinvolte nel progetto e alla Salina dei Monaci, per l’esattezza al Comune di Manduria che la gestisce, l’importo derivante dalle scelte degli acquirenti. In totale la donazione ammonta a 5.300 euro che sono serviti per l’acquisto di oggetti a servizio della Salina e di Torre Colimena, per rendere i luoghi più fruibili da turisti e appassionati. Alla festa della Salina del 15 luglio parteciperanno l’assessore regionale all’Ambiente Domenico Santorsola, i sindaci di Manduria, Roberto Massafra, e di Avetrana, Cosimo Minò, le associazioni ambientaliste e di volontariato del territorio. Una festa che sugella l’impegno del gruppo Claudio Quarta per la difesa e la valorizzazione dell’ambiente e della biodiversità. IL PROGRAMMA: L’appuntamento è alle 19.00 in Salina per la visita e il  taglio del nastro della torre di birdwatching. Subito dopo, la visita della cinquecentesca Torre costiera con la mostra delle maioliche antiche e moderne, poi tutti nell’adiacente piazza (orario previsto 20.30) per il saluto dei produttori e delle istituzioni. Alle 21.00 via alla Festa con il concerto dei Ritmo Binario e la degustazione del vino QU.ALE accompagnato da assaggi di “Tonno Colimena” e capocollo con arrosticini dell’antica Braceria Enzo Fanuli. INFO: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Su Facebook: https://www.facebook.com/events/1007882412593710 Come arrivare a Salina dei Monaci: da Taranto percorrere la litoranea SP122 fino a Torre Colimena; da Brindisi seguire le indicazioni per Manduria / Avetrana e quindi SP140 che si collega alla SP122.   ### Interviste e contatti: Mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel. 329.4639709 - 340.8389897     I Fenicotteri nella Salina dei Monaci. Foto tratta dal sito leccecronaca.it   La locandina dell'evento del 15 luglio   La Salina. Foto tratta dal sito del Comune di Avetrana

N.B. Comunicato stampa ervenutosi in redazione.

Vedi online...
 

 

Letto 649 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.