Antonio Del Vecchio
01/07/16

Presentata la seconda edizione del Rally Città dei Santi – 34 gli equipaggi iscritti

I tre sindaci di Rignano G., di San Giovanni R. e di San marco in Lamis; dietro: l'ex-pilota ed organizzatore Massimiliano Santoro, I tre sindaci di Rignano G., di San Giovanni R. e di San marco in Lamis; dietro: l'ex-pilota ed organizzatore Massimiliano Santoro,

 

SAN GIOVANNI ROTONDO. Si è svolta ieri, mercoledì 29 giugno, nella sala consiliare del Comune di Rignano Garganico, la presentazione alle autorità, alla stampa e al pubblico della seconda edizione del Rally Città dei Santi.

Ben nutrito il numero dei partecipanti accorsi nella cittadina garganica per l’occasione: operatori dell’informazione, media, concorrenti, responsabili di scuderie, responsabili istituzionali e politici dei territori interessati, addetti ai lavori a vario titolo e semplici appassionati di questo sport. Al tavolo dei relatori, oltre al sindaco di Rignano Garganico, Vito Di Carlo, e all’Assessore Giosué Del Vecchio, a fare gli onori di casa, sono intervenuti: Michele Merla, sindaco di San Marco in Lamis, i consiglieri comunali Nunzia Canistro e Antonio D’Addetta, in rappresentanza del Comune di San Giovanni Rotondo, Stefano De Bonis in rappresentanza del CONI, il Direttore dell’Automobile Club di Foggia, Pasquale Elia ed infine gli organizzatori, Fortunato Varone dell’Ausonia Corse e Massimiliano Santoro della Extrò Racing. Più tardi si è aggiunto all’assemblea anche il sindaco di San Giovanni Rotondo, Costanzo Cascavilla. Il sindaco Di Carlo ha esordito rivendicando il ruolo dell’amministrazione comunale di Rignano Garganico nel credere fermamente e con convinzione, da subito, nella validità della manifestazione, nel sostenerla sin dalla prima edizione e nel mantenere un continuo e stretto contatto con gli organizzatori, grazie anche all’impegno dell’assessore Del Vecchio, durante il lungo periodo di lavoro che ha condotto a questa edizione 2016. Il sindaco di San Marco in Lamis, Michele Merla, nel ricordare di essere in carica solo dal mese scorso, ha garantito nell’immediato pieno interesse e sostegno nei confronti del Rally Città dei Santi, confermando una maggiore attenzione del suo comune per le future, prossime edizioni. Egli ha inoltre rimarcato un pregevole effetto positivo che la manifestazione ha già avuto: se la gara del 2015 aveva indotto il primo equipaggio di San Marco in Lamis al debutto in questa specialità, quest’anno saranno 2 gli equipaggi da qui provenienti. Con lo stesso entusiasmo si é espressa anche Nunzia Canistro, consigliere comunale neoeletta di San Giovanni Rotondo, che ha evidenziato il doveroso sostegno che iniziative come questa devono ricevere dalle istituzioni, in virtù delle diverse ricadute positive sulle comunità coinvolte. In buona sostanza, una manifestazione sportiva che interessa diversi territori comunali, rappresenta anche un’occasione di incontro e collaborazione tra le diverse istituzioni, in vista di obiettivi condivisi come la valorizzazione e promozione del territorio, passando per gli effetti economici più immediati e concreti legati ai movimenti di addetti ai lavori, pubblico e appassionati. Questo argomento è stato ripreso con forza anche dagli organizzatori, sempre incalzanti nei confronti di enti e organismi pubblici, ma dichiaratisi molto soddisfatti in questa occasione, quantomeno dell’entusiasmo e del supporto “morale”, nell’attesa di auspicati sostegni “materiali”. Particolarmente apprezzata anche la presenza dell’Automobile Club di Foggia, nella persona del Direttore Pasquale Elia; seppure da qualche anno assente dall’attività sportiva vera e propria, nessuno dimentica i trascorsi dell’ente foggiano nella gestione delle memorabili competizioni automobilistiche della provincia. Prezioso l’intervento di Ennio Nocera, ex pilota rallista delle fiamme oro, che ha citato con malcelata emozione la sua amicizia personale con l’ex campione del mondo rally Sandro Munari, testimonial della manifestazione, ed i suoi ricordi legati a Rignano Garganico, in diverse occasioni della sua rilevante attività sportiva. Grande entusiasmo e spirito di socialità, ispirato dall’atmosfera informale e dalla gradita occasione di incontro, ha animato i numerosi presenti accorsi nel gradevole borgo garganico, caratterizzato dal suo panorama mozzafiato sul tavoliere.  Intanto è stato reso noto l’elenco degli iscritti alla gara: sono 34 gli equipaggi che si contenderanno i primi posti delle diverse classifiche che saranno compilate per classi, mentre riguardo all’assoluta, la rosa dei probabili pretendenti si riduce ai primi numeri dell’elenco. Da segnalare, con il numero uno sulla portiera, il conduttore locale Giuseppe Bergantino, su Peugeot 207 S2000, quest’anno navigato da Michela Di Vincenzo, che punta alla rivincita dopo la beffa dello scorso anno, che lo ha visto ritirarsi per un guasto tecnico sull’ultima prova speciale. Gli altri due conduttori che lottano ad armi pari per l’assoluto, quindi sullo stesso tipo di autovettura e medesima categoria sono: Domenico Erbetta, affiancato da Valerio Silvaggi, ed il salentino Tommaso Memmi, navigato da Maurizio Iacobelli. Da non sottovalutare l’aggressivo e sempre costante Pietro Azzarone, alla guida di una Mitsubishi Lancer EVO IX con Domenico Ortuso alle note, e i salentini Maurizio Di Gesù e Cristian Quarta, anch’essi su una Lancer EVO IX di classe R4.  Con il numero otto partirà la sempre spettacolare Lancia Delta Integrale, con Vincenzo Troiano e Massimo Sansone, mentre grande battaglia si annuncia in classe N3, la più nutrita, dove è d’obbligo segnalare l’equipaggio dei fratelli Stilla, primi di classe lo scorso anno al debutto, ed un nuovo debuttante, anch’egli di San Marco in Lamis, Antonio Bonfitto, affiancato dal navigatore Rosario Navarra. Qualche perplessità ha destato la concomitanza delle prime fasi di gara, sabato sera, 2 luglio, con l’incontro di calcio che la nazionale disputerà contro la Germania; se per i concorrenti ciò non costituisce nessun problema, gli organizzatori hanno programmato l’installazione di schermi televisivi all’aperto, a Rignano Garganico e a San Giovanni Rotondo, per permettere agli spettatori di non perdere nessun momento dei due importanti eventi sportivi.

N.B. Comunicato a firma di Salvatore Taronno dell'Ufficio Stampa del Rally Città dei Santi

   

Letto 800 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.