Antonio Del Vecchio
19/12/15

Presepe Vivente: avvio in pompa magna, a Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO.  Taglio del nastro, questa mattina 19 dicembre,  per il  Presepe Vivente 2015, a Rignano Garganico, Ad eseguire il rituale gesto ci ha pensato il sindaco Vito Di Carlo, unitamente al Presidente del sodalizio organizzatore, Giuseppe Palladino e al Presidente del Parco, Stefano Pecorella.

Ovviamente il tutto è avvenuto all’ingresso del centro storico medievale, dopo la santa benedizione impartita dal parroco Don Nazareno Galullo. Alla cerimonia presenziava anche il comandante della locale stazione dei CC., Francesco Falco. Intorno una platea affollata, oltre che dal popolo locale, da alcune centinaia di studenti delle scuole di ogni ordine e grado non solo del circondario (San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo), ma anche provenienti da Deliceto, paese a cui si è gemellati, e da altri centri. Una diecina le “botteghe” sistemate nei punti strategici e pittoreschi del borgo antico.. Il corteo degli studenti sammarchesi, il più nutrito,  oltre all’intero corpo docente, era accompagnato dal gruppo dei zampognari, capeggiato da Michele Tenace. Tutti erano vestiti a festa con i loro abiti tipici e gli strumenti del “mestiere”, suonati con maestria. Gli stessi hanno ammesso di non essere gli interpreti di una tradizione locale, ma riveniente dal  Molise attraverso la transumanza. Non a caso il territorio della piana apparteneva alla “Locatione d’Arignano”, una delle più estese e ricche di erbaggi del Tavoliere, di cui si conserva, come risaputo, una accurata mappa ideografica di Antonio Michele e Nunzio. Al termine dell’itinerario ragazzi ed adulti hanno potuto rifocillarsi con bruschetta, all’olio e sale, offerta dagli organizzatori(vedi foto). Da annotare che con questa prima visita Rignano antico ha riacquisito il calore e la vivacità dei tempi andati, quando la vita era la strada e tutti si conoscevano e si volevano bene. Ecco il seguito del programma, giunto alla sua XVII edizione:  26 e 27 dicembre 2015 e  6 gennaio dalle ore 16.00 in poi.

Letto 616 volte Ultima modifica il Sabato, 19 Dicembre 2015 15:54
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.