Antonio Del Vecchio
17/12/15

Ecco l’imboscata di Mimmo Epifani in Capitanata

L'artista Mimmo Epifani L'artista Mimmo Epifani

 SAN MARCO IN LAMIS. Alla ricerca di nuovi volti e musica. Ecco un nuovo modo* <<… di fare musica, di produrre eventi, di far incontrare cibo, musica, letteratura e persone in angoli preziosi della Capitanata. È quanto si propone di fare L’Imboscata - Tracce d’Autore, la nuova sfida a cura di Mo’l’estate Spirit, con la direzione artistica di Stefano Starace e con la complicità dell’Associazione Il Sentiero dell’Anima e di Selezione Sabatino.

Questo fine settimana tocca a Mimmo Epifani in concerto (musica live e degustazioni), sabato 19, presso l’Azienda Agricola La Battuta (tra Apricena e Poggio Imperiale) e domenica 20, presso Il Sentiero dell’Anima (tra San Marco in Lamis e Sannicandro Garganico), in collaborazione con Arci Radioattiva, dopo la ‘puntata zero’ del mese scorso con la presenza di Ivan Talarico, per la prima volta in Puglia. L’apertura della serata è riservata per la prima volta in assoluto a una nuova rubrica cultural-letteraria, dal titolo ‘Usato Sicuro’: un mini reading a inizio serata di brevissima durata, con la rilettura di un brano, un articolo o un testo già pubblicato (usato), ma di garantita attrattiva, con qualche sorpresa per il pubblico. Mimmo Epifani è considerato dalla critica uno dei migliori conoscitori e musicisti di musica etnica a livello internazionale, per le innovative tecniche di improvvisazione al mandolino, che diventa con lui un sound acustico moderno e sincopato, contaminato con il jazz, il reggae, i ritmi ska, fino alla musica rock. Con la sua ‘imboscata’ in Capitanata, Epifani presenta il suo ultimo lavoro, Mar da Lua, in collaborazione con Josè Barros, album frutto di una profonda e attenta ricerca, che mette in evidenza le affinità di due culture musicali, quella portoghese e quella del Sud Italia. La contaminazione proposta è un disco-percorso che accompagna l’ascoltatore nel vasto repertorio tradizionale dei due Paesi, talvolta con la leggerezza e la malinconia del Fado, talvolta con il ritmo trascinante della pizzica. Nel disco c’è spazio sia per brani inediti sia per i classici di maestri come Matteo Salvatore, Domenico Modugno, José Afonso e Amalia Rodrigues. Mimmo Epifani è certamente un artista di razza, uno di quelli che stabiliscono di dedicare gran parte della propria vita, giorno dopo giorno e anno dopo anno, alla musica. È un appassionato sincero della propria arte, appresa in un salone da barbiere a San Vito dei Normanni, dove, giovanissimo, Epifani si avvicinava alle tradizioni popolari e alla tecnica della mandola ‘da barbiere’, di cui diventa un virtuoso e che lo ha reso noto in tutto il mondo. Mo’l’estate Spirit, Festival di arte varia, è alla sua XXII edizione, è una manifestazione itinerante che favorisce la sperimentazione e l’innovazione di forme ed espressioni artistiche e di produzioni che ruotano soprattutto intorno all’arte dei suoni e delle parole. Presenta questo evento insieme a Michele di Selezione Sabatino, fine cultore della promozione gastronomica della tradizione di Capitanata, che prepara e propone lavorazioni di carni e formaggi delle terre garganiche e insieme a Il Sentiero dell’Anima, un parco artistico-ambientale in cui la natura e le arti si intrecciano fino a fondersi. Come all’interno di un grande libro aperto, parole, poesie e storie abitano pietre, rami, foglie e fiori. Nel cuore del Parco nazionale del Gargano, il Sentiero dell’anima e l’omonima associazione culturale perseguono i valori di tutela e valorizzazione del paesaggio e del patrimonio culturale. Ingresso su prenotazione fino a esaurimento posti: 328.0988407 - 347.4687088. Sabato 19, ore 21.45 - Azienda Agricola La Battuta - sp 38 Apricena - Poggio Imperiale km 6-7. Domenica 20, ore 20 - Il Sentiero dell’Anima - sp 48 San Marco in Lamis - Sannicandro Garganico km 13 >>.

 

*N.B. Comunicato stampa a firma di Samantha Berardino

 

Letto 535 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.