Antonio Del Vecchio
07/12/15

Dopo Bari, anche a San Marco in Lamis, sarà presentato il romanzo”Dante in Licenza” di Tusiani

SANMARCOINLAMIS. Tra qualche giorno il romanzo “Dante in licenza” , torna a casa, ossia a San Marco in Lamis, dal suo autore, Joseph Tusiani, che qui nacque e forse la creò, durante l’età giovanile. Il riferimento è al “Lu iuse” (pianterreno) della Padula (ancora possesso e fino a pochi anni fa dimora di vacanza dell’illustre cittadino).

Opera pubblicata senza aspettative,  come tutte le altre della sua prima gioventù,  nel 1952, per i tipi della casa editrice Nigrizia di Verona. Ora ne ha rivista la luce, dopo più di sessant’anni, per i tipi di Levante Editori, in occasione del 750° anniversario dalla nascita del Sommo Poeta. Commemorazione, quest’ultima, celebrata anche a Bari, con il festival “Dante e l’immaginario”, rimasto in programma per tutto il mese di novembre u.s. A riportare “a casa”  l’anzidetta opera di Tusiani, ci pensa ora  la “Unitre”, Università della Terza Età, del luogo, promuovendo un “libroforum”, che avrà luogo, come accennato, venerdì 11 dicembre, alle ore 17.30, al Teatro del Giannone, sede dell’omonimo Istituto Superiore scolastico, ubicato nel popoloso quartiere dello Starale, sulla storica “Via Sacra Langobardorum”, alias SS. 272 che porta al Convento San Matteo ed oltre fino al Santuario di S: Michele, a Monte Sant’Angelo. Va precisato che la riedizione del romanzo in questione si avvale di un’ampia introduzione messa su  dal curatore Delio De Martino e di un’appendice che raccoglie documenti danteschi altrettanto rari, fra cui lo spartito di Dante’s Farewell (un monologo per soprano e orchestra risalente agli inizi degli anni Sessanta) e la traduzione in dialetto sammarchese del primo canto dell’Inferno ad opera dello stesso Tusiani. Secondo i bene informati, l’iniziativa in parola avrebbe, altresì,  lo scopo non solo di rendere omaggio all’illustre letterato italo-americano, ma di dare con la predetta iniezione d’orgoglio  il “buon viatico” all’anno accademico 2015 – 2016 del sodalizio organizzatore e alla presentazione del suo corposo programma didattico. Per l’occasione, interverranno, in veste di presidente e di direttore dei Corsi, Raffaele Cera e Pietro Villani, nonché Luigi Caiafa. Il tutto sarà chiuso da “Musica Selfie Sax Quartet”, con:  Anna Daniele, Sax Soprano; Emy Leggieri, Sax Alto; Nazario Daniele, Sax Tenore; Giuseppe Nardella, Sax Baritono.  

Letto 451 volte Ultima modifica il Lunedì, 07 Dicembre 2015 14:50
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.