Antonio Del Vecchio
14/10/15

Al 33° Convegno Nazionale dell’Aicarr - fiera di Bologna, ci sarà anche il Consorzio Eden di Foggia

 FOGGIA. Il Consorzio E.D.E.N. (Energy Demonstration and Educational Network) interverrà nella sessione poster del 33° Convegno Nazionale AICARR. Lo farà  per presentare il C.R.E.D.E.A. (Centro Risorse Educative e Dimostrative per l'Energia e l'Ambiente).

Il convegno si svolgerà nell'ambito del SAIE (Smart House - Salone dell'Innovazione Impiantistica per gli Edifici) presso la fiera di Bologna, Sala Allemanda - Ammezzato Pad. 33 - Viale Aldo Moro, 20, il 15 Ottobre 2015. Ecco il seguito del comunicato-stampa. <<…Grazie al cofinanziamento “Carbon Tax” del Ministero dell’Ambiente e alla partecipazione delle aziende consorziate si è potuto realizzare il CRDEA (Centro Risorse Educative e Dimostrative per l’Energia e l’Ambiente), che nasce dall’efficientamento energetico di una porzione dell’incubatore di imprese sito in zona industriale di Candela (FG), in posizione baricentrica tra Puglia, Basilicata, Campania e Molise. Il soggetto attuatore e gestore è il Consorzio EDEN, presieduto dall’Università degli Studi di Foggia, sotto la direzione tecnica di AFORIS – Impresa sociale, leader in Puglia da oltre vent’anni nei settori della formazione qualificata, della consulenza alle imprese e alla P.A. della comunicazione ambientale. Fra o partner industriali del Consorzio e del CREDEA vi sono aziende innovative, come Tekna Energy, che opera in tutto il mondo nel settore delle energie rinnovabili, fornendo prodotti, Sistemo e Servizi per la produzione dell’energia elettrica e per il risparmio energetico. DCF Group, proprietaria di una Piattaforma Polifunzionale Ecologica di Trattamento rifiuti speciali non pericolosi all’avanguardia e impegnata in vari settori (costruzione di edifici civili ed industriali, infrastrutture, impianti acquedottistci e fognari, bonifiche/decommissioning e ripristini ambientali, demolizioni, movimento terra e recupero rocce di scavo, opere di ingegneria geotecnica-strutturale di rilievo) e lo STAR Facility Centre Spin-off dell’Università di Foggia, nata nell’ambito del progetto europeo STAR>Agroenergy. 7° Programma Quadro. Laboratorio all’avanguardia e piattaforma tecnologica con impianti pilota per lo studio dell’agro-bio-energie e delal Green chemistry. L’aggregazione delle aziende partner permette di configurare un Eco-cluster in grado di favorire lo sviluppo del territorio e di fornire, in una logica APPEA (Area Produttiva Paesaggisticamente ed Ecologicamente Attrezzata). Il Centro Risorse, polo dimostrativo, di ricerca e sperimentazione e delle best-practices in campo energetico ed ambientale, è strutturato come un complesso integrato in cui si realizzano attività educative e dimostrative per scuole e cittadini, alla formazione qualificata per tecnici, professionisti e manager /dirigenti, assistenza per imprese, Enti pubblici e comunità locali, ed offre servizi in grado di attivare virtuose relazioni fra imprese ed istituzioni pubbliche, con particolare riferimento alle applicazioni produttive cd del Green Jobs. E’dotato di un parco FER con impianti dimostrativi per la produzione di energia da fonte eolica, solare termica e fotovoltaica (integrato o ad inseguimento), di sala convegni e aule di formazione, e di un show-room permanente con box tematici in cui le aziende partner possono esporre prodotti e servizi>>.

 

Letto 1089 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.