Antonio Del Vecchio
04/10/15

Per l’intera mattinata di oggi hanno rombato i motori delle due ruote, a Rignano Garganico

Per l’intera mattinata di oggi hanno rombato i motori delle due ruote, a Rignano Garganico Rignano G. Raduno moto in località Croce

RIGNANO GARGANICO.  Per tutta la mattinata di oggi hanno rombato a lungo i motori delle due ruote, a Rignano Garganico. Si tratta di una sessantina di esemplari di cilindrata mille, provenienti non solo dalla provincia, ma da ogni parte d’Italia e persino dal Nord – Est.

Per lo più gli stessi avevano a bordo un secondo passeggero, in prevalenza di sesso femminile. Dopo il solito giro dimostrativo per le via principali del paese, gli ospiti,  attratti dal singolare panorama mozzafiato, hanno sostato dapprima  sulla Ripa e poi più a lungo nell’ampio ed esteso spiazzo della località Croce, alias pista di volo libero per il deltaplano-parapendio( vedi foto).  A quanto si è appreso, il gran raduno iniziale si è avuto presso l’Hotel Garden di San Giovanni Rotondo, gestito da Matteo Quitadamo.  A parte Rignano, il percorso complessivo delle moto ha toccato i seguenti centri e località: Mattinata; San Giovanni Rotondo; Borgo Celano; San Marco in Lamis; Gallodoro-Chiancate; Cagnano;  Foce Varano;  Lido del Sole; Rodi; Vico; Foresta Umbra; Vieste; Mattinata; San Giovanni Rotondo. Ad organizzare il tutto ha provveduto l’associazione KTM LC8 “Adventure” , previo l’omonimo sito LC8.org, animato, tra l’altro da due “superpatiti”, quali: Michele Quitadamo e Ferdinando Datteo.   

Letto 850 volte Ultima modifica il Domenica, 04 Ottobre 2015 12:28
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.