Antonio Del Vecchio
28/09/15

Solenni festeggiamenti in onore di S. Michele Arcangelo, a Monte Sant’Angelo di P. Sadislao Suchy

Montesantangelo: Basilica di San Michele Montesantangelo: Basilica di San Michele

MONTE SANT’ANGELO. Anche quest’anno, per la solennità di S. Michele Arcangelo del 29 settembre, i Padri Micheliti, custodi del celebre Santuario sul Gargano, prescelto e consacrato dallo stesso Arcangelo, hanno realizzato un ricco programma di celebrazioni e manifestazioni religiose volte a commemorare degnamente il Celeste Patrono.

Dal 19 al 27 settembre avrà luogo la Novena di preparazione alla Festa: in questi nove giorni il rev. P. Massimiliano Marsico, ofm conv., offrirà gli spunti di meditazione alle varie comunità ecclesiali, di Monte Sant’Angelo e di alcuni centri limitrofi, che a turno animeranno la preghiera. Un clima di solennità caratterizzerà i giorni 28, 29 e 30 settembre nei quali le celebrazioni più importanti saranno presiedute da Ecc.mi Arcivescovi, legati a S. Michele da particolari vincoli di devozione e benevolenza.  Lunedì 28 settembre, Vigilia della Festa, Sua Ecc. Rev.ma Mons. Domenico Umberto D’Ambrosio, Arcivescovo Metropolita di Lecce, presiederà l’Eucaristia durante la quale si svolgerà l’antico rito dell’offerta della cera, e dei prodotti della terra, all’Arcangelo da parte dei rappresentanti della Città. Questo tradizionale gesto, che si perpetua dalla seconda metà del XVII secolo, oggi si connota come un fiducioso affidamento di Monte Sant’Angelo sotto la protezione dell’Angelo: l’accensione di un ideale cero votivo ai piedi del Santo Patrono a nome dell’intera popolazione. Quest’anno, rappresentante della Città sarà il Commisario prefettizio dott. Andrea Cantadori. Nella notte tra il 28 ed il 29 settembre, 4 suggestivi pellegrinaggi a piedi muoveranno dai quattro punti verso la Sacra Grotta sulle orme degli antichi e recenti cammini europei diretti ai luoghi di devozione più insigni. E’ doveroso sottolineare la valenza di fede e di devozione, oltre che storica e naturalistica, insita nell’iniziativa che da alcuni anni unifica e coordina ufficialmente i tanti pellegrinaggi spontanei. Si tratta di quattro compagnie, ufficialmente organizzate, di fedeli oranti che partiranno rispettivamente da Vieste, a Nord; da S. Marco in Lamis, ad Ovest; da Mattinata, ad Est; e da Manfredonia, a Sud.  Il pellegrinaggio di Vieste è organizzato dall’Ordine dei Pellegrini di San Michele Arcangelo del Gargano e partirà alle ore 01,00 dalla Basilica Cattedrale. Il pellegrinaggio ha un forte connotato di contatto con la natura, di vita comunitaria e di meditazione. Per contatti e informazioni: tel. 340.8311796 - 328.3171035 - 340.1700219. Il pellegrinaggio di San Marco in Lamis è organizzato dai “Romei Santimichelari del cammino di settembre”. Il 28 settembre, alle ore 20,00, dalla Chiesa Madre, inizierà il cammino, affrontato interamente a piedi per 35 km, caratterizzato da un’evidente impronta penitenziale e di preghiera. Per informazioni telefonare ai numeri 3339575994 (Giovanni), 3288468857 (Leonardo) 3294270135 (Maurizio), 3384442174 (Raffaele). Il pellegrinaggio di Manfredonia denominato quest’anno “Il Cammino degli Angeli: 4° pellegrinaggio per la Pax Christi” è organizzato dalla Confraternita di San Michele Arcangelo di Manfredonia. La partenza è fissata per il 28 settembre alle ore 17.00 dall’antica Basilica di Siponto. Il percorso a piedi su strada asfaltata, con alcune scorciatoie, si snoderà per circa 22 km fino a Monte Sant’Angelo. Per arrivare alla meta bisognerà colmare il dislivello di circa 800 m. che divide il mare dalla cima del monte. Il pellegrinaggio avrà il connotato della preghiera e del ricordo storico del primo pellegrinaggio, il più antico di tutti, fatto alla grotta angelica oltre 15 secoli fa dal vescovo S. Lorenzo Maiorano e dagli altri vescovi pugliesi alla testa del popolo di Siponto. Informazioni sulla logistica presso Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o al n. 328/2496072 (Paolo). Il Pellegrinaggio di Mattinata è organizzato dalla locale AGESCI in collaborazione con la Parrocchia Santa Maria della Luce. Comincerà alle ore 23.00 del 28 settembre dalla Chiesa parrocchiale e si snoderà per circa 10 km. su strada asfaltata e sterrata. Per informazioni contattare il parroco don Francesco (0884.550185), oppure telefonare al n.3388096799. Il 29 settembre le Sante messe in onore dell’Arcangelo Michele saranno celebrate alle ore 6.00 (in lingua polacca) – 7.008.009.0010.3012.0013.3020.00. La Solenne Celebrazione delle ore 10.30 sarà presieduta dall’Arcivescovo di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo, Sua Ecc. Rev.ma Mons. Michele Castoro, e concelebrata dai P. Micheliti, dai Parroci della Città e da un folto numero di sacerdoti della Diocesi. Alle ore 13,30 sarà officiata una particolare S. Messa dedicata a tutti i pellegrini giunti a piedi. Alle ore 17,00 del pomeriggio muoverà dalla Basilica la Solenne Processione in onore del Santo guidata da mons. Michele Castoro alla quale partecipano gli abitanti di Monte Sant’Angelo e di tutte le città garganiche sotto le insegne delle varie Associazioni e Confraternite, nonché un numero impressionante di pellegrini e devoti. I solenni festeggiamenti si chiuderanno nel pomeriggio del giorno 30 settembre con una solenne Concelebrazione presieduta da S. E. Mons. Francesco Pio Tamburrino, Arcivescovo Emerito di Foggia-Bovino, offerta secondo le intenzioni di tutti coloro che a qualsiasi titolo prestano la loro opera nel Santuario. Padri Micheliti, 0884562396, fax: +390884568014, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., www.santuariosanmichele.it

                                                                                                                             

 

Letto 953 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.