Antonio Del Vecchio
27/08/15

Cineporti in Foggia: al via un ciclo di incontri dedicato al grande regista russo Ejzenstejn

 FOGGIA Due anteprime nazionali e una prima regionale saranno il fulcro del progetto Suoni e Rivoluzione - Ejzenstejn - Il primo piano, organizzato dall'associazione Mo'l'estate Spirit e finanziato da Apulia Film Commission, su risorse FSC 2007-2013 “Cineporti di Puglia”.

Si tratta di un progetto di risonorizzazione dal vivo di colonne musicali originali, eseguita su alcuni capolavori del cinema di Sergeij Ejzenstejn dal vincitore del Premio Ciampi Giorgio Li Calzi, dal compositore e jazzista Gaetano Liguori (Ambrogino d'Oro e Premio Unesco), accompagnato dal suo Idea Trio, e dai pugliesi Stefano Capasso e Raffaele Delle Fave. L'evento, un ciclo di incontri tra cinema e musica, vede in programma mercoledì 2 settembre la presenza del ricercatore universitario, critico cinematografico e saggista Anton Giulio Mancino, che racconterà il maestro del cinema russo e la sua poetica cinematografica. Venerdì 4 settembre, invece, è la volta della prima nazionale del corto DNEVNIK GLUMOVA, con sonorizzazione dal vivo originale di STEFANO CAPASSO e RAFFAELE DELLE FAVE e del film capolavoro ALEKSANDR NEVSKIJ, con sonorizzazione dal vivo originale a cura di GIORGIO LI CALZI. Presentano gli esperti di cinema Geppe Inserra e Mauro Palma. Altra prima nazionale lunedì 7 settembre: QUE VIVA MEXICO!, con sonorizzazione dal vivo originale di GAETANO LIGUORI & IDEA TRIO, con la presentazione dello studioso e direttore della storica Biblioteca Provinciale di Foggia La Magna Capitana Franco Mercurio. Tutti gli eventi, ad ingresso gratuito, saranno accompagnati da degustazioni di prodotti tipici del territorio. Cineporti di Puglia/Foggia si trova al km 2,00 di via San Severo.

 

 

Letto 762 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.