Angelo Del Vecchio
28/12/13

Dal 2014 un Presepe Vivente che sia veramente di tutti i Rignanesi, recuperiamo le menti eccelse che hanno abbandonato l'evento

RIGNANO GARGANICO. Tutti gli artisti, i letterati, i giornalisti e gli studiosi rignanesi si sono allontanati dal Presepe Vivente e questo non è un bene. Dal 2014 come Circolo Culturale "Giulio Ricci" inviteremo il sindaco Vito Di Carlo e il presidente dell'Associazione presepistica Luciano Draisci a ripensare all'eventualità di richiamare "alle armi" le menti rignanesi più eccelse, che tanto stanno facendo bene fuori sede e che oggi per questioni che non stiamo qui a spiegare si sono allontanati dal paese natio, col cuore infranto e con tanta nostalgia per i bei tempi rosei che furono.

All'appello mancano anche i tanti uomini di cultura che nel bene o nel male hanno fatto grande il presepe rignanese, facendo giungere la sua notorietà a vette nazionali ed internazionali. Oggi l'iniziativa vive di rendita (anche mediaticamente parlando), ma non è più possibile escludere nessuno, nemmeno le comparse e i protagonisti che in passato hanno trasformato la manifestazione da semplice recita scolastica in "global event" vero e proprio.

 

A Di Carlo e a Draisci il compito di recuperare i Rignanesi, tutti, indistintamente dalle loro posizioni geografiche, politiche e culturali.

 

Il popolo di Rignano, unico ed indivisibile, non può più permettersi di essere disunito.

 

Non siamo per la "cacciata" dei forestieri, ma siamo per il recupero e il ritorno di tutti coloro che per questioni tipicamente locali oggi sono distinti e distanti dal Presepe. Questa è solo l'inizio di una campagna mediatica che il nostro Circolo vuole intraprendere per valorizzare le nostri migliori energie, in un'ottica sinergica di crescita e di sviluppo collettivo. Viva Rignano e viva i Rignanesi nel mondo!

 

Vi aspettiamo su: www.presepeviventerignano.it

Letto 1603 volte Ultima modifica il Sabato, 28 Dicembre 2013 10:11
Vota questo articolo
(2 Voti)
Angelo Del Vecchio

E' nativo di Foggia, ma vive a Rimini dal 2009.

Ha passato la prima parte della sua vita girando l'Italia facendo ogni tanto ritorno nella sua cara Rignano Garganico, il più piccolo comune della Montagna del Sole.

E' giornalista-pubblicista dal 2004. Ha diretto dal 2012 al 2016 il quotidiano sanitario nazionale Nurse24.it, poi ceduto a terzi. In precedenza è stato direttore dell'agenzia di stampa "on line" Garganopress e di molte riviste e periodici sparsi lungo lo Stivale Italico. Attualmente si occupa dell'ufficio stampa di AssoCare.it e della rivista NurseNews.it.

Ha collaborato con varie testate giornalistiche locali, interregionali, nazionali e straniere, tra cui La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Meridiano, Il Quotidiano di Foggia, L'Attacco, Il Corriere Adriatico, Telenorba, Telefoggia, Teleradioerre, Tele Blu, Tele Dauna, Teleradiopadrepio, Rete Smash Gargano, Ondaradio, Inforadio, Radio Centrale, Radionorba, Radio Manfredonia Centro, Il Messaggero, L'Avvenire, Repubblica, Il Corriere del Mezzogiorno, il settimanale Protagonisti, i settimanali satirici Cuore e La Peste, i periodici Gargano Nuovo e Meridiano 16, il circuito Euronews. Inoltre, ha collaborato alla realizzazione di trasmissioni per conto di Rai e Mediaset (Linea Blu, Linea Verde, Tg2, Tg3 Puglia, Mistero, La Macchina del Tempo). Al suo attivo ha 12 volumi pubblicati, redatti tra il 2000 e il 2012.

Ha conseguito la Laurea in Infermieristica il 26/11/2012 presso l'Università degli Studi di Bologna - Polo di Rimini e Cesena. La sua tesi di laurea "CleanHands 1.0" è stata premiata nel 2013 dal Collegio Ipasvi di Rimini e dall'Associazione Nazionale Infermieri Prevenzione Infezioni Ospedaliere (Anipio, Pesaro).

 

Sito web: www.angelorikydelvecchio.it