Vita Pubblica & Politica

Vita Pubblica & Politica (882)

Rignano candidato a diventare uno de "I Borghi più belli d'Italia"

RIGNANO GARGANICO. Il più piccolo comune del Parco Nazionale del Gargano can didato ad entrate tra "I Borghi più belli d'Italia" e alla "Bandiera Arancione" del Touring Club. Lo ha annunciato l'altra sera ai microfoni di RignanoNews.com il vice-sindaco Michele Ciavarella, che ha evidenziato anche altre importanti novità dal punto di vista turistico.

Rilancio politico ed apertura della nuova sede per il club “Forza Silvio”, ad Apricena

 

APRICENA. La politica non va in vacanza, specie se si chiama “Forza Italia”. Lo dimostra chiaramente il circolo di Apricena di “Forza Italia”, che ha deciso di proseguire con maggiore impegno e dedizione il suo lavoro sul territorio.

La Croce rischia di cadere giù? Si chiede un sopralluogo urgente alle autorità competenti

RIGNANO GARGANICO. Sono numerose le segnalazioni giunte alla Redazione del portale www.rignanonews.com riguardo allo stato di degrado e di abbandono in cui versa la Croce a Rignano Garganico. Il simbolo dei Rignanesi nel mondo potrebbe cader giù da un momento all'altro per l'instabilità della struttura realizzata dai Passionisti tantissimi anni fa in segno di devozione a Cristo Redentore.

Apricena solidarizza con il sindaco Di Iorio di Torremaggiore: basta agli attentati!

APRICENA –È pervenuto in redazione il seguente comunicato, che pubblichiamo volentieri di seguito, al fine di condannare e far condannare dai lettori ogni tipo di violenza contro la persona, specie quando qualcuno riveste, come nel caso in questione, la guida di una città.

Attivo il servizio di video-sorveglianza globale, a Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO. Da ora in poi Rignano diventerà la cittadina più spiata d'Italia. Si fa per dire! Infatti, ad horas, ossia dopo l'installazione dell'ultimo pannello indicatore, sarà attivo un ampio ed efficiente servizio di videosorveglianza. Con le sue potenti telecamere installate in ogni dove, esso copre non solo il centro storico medievale, ma l'intero abitato, scoraggiando così l'opera malefica dei malintenzionati e dei soliti topi di appartamenti che fino a qualche anno fa avevano dominato incontrastati, mettendo puntualmente a segno un furto al giorno, indistintamente con o senza la luce del sole.

Anche Rignano Garganico si schiera per la difesa della coltura della barbabietola

 

 

RIGNANO GARGANICO. Anche Rignano Garganico si schiera per la difesa della coltura della barbabietola e del nuovo zuccherificio di Termoli, a cui conferisce ogni anno il prodotto dei suoi 200 ettari e passa coltivati su un totale superficiario, che per tutto il centro-sud ammonta 5.200 ettari seminati.

PD e Primavera Rignanese a testa bassa contro sindaco e maggioranza Di Carlo

RIGNANO GARGANICO. Con un duro comunicato stampa l'opposizione al governo cittadino, quella che fa riferimento alla "Primavera Rignanese", punta il dito contro il sindaco Vito Di Carlo e la sua maggioranza per il presunto immobilismo e per aver lasciato commissariare il Piano Sociale di Zona, chiedendo nel contempo il miglior utilizzo dei circa 500.000 euro annui rivenienti dalla convenzione con la società "Gargano Energia" (pale eoliche di Coppa del Vento).

Con l’abbattimento delle tasse sulla casa, il decollo-rilancio del borgo antico, a Rignano G.

RIGNANO GARGANICO. Il rilancio del centro storico di Rignano Garganico potrebbe attivarsi da subito. Basterebbe  azzerare la tassazione sugli immobili. Il riferimento è a Tari, Tasi e Iuc e a concordati con Enel, gas, ecc per l’annullamento o riduzione del canone-servizio.

UN MILIONE E MEZZO PER INTERVENTI RISCHIO SISMICO DALLA REGIONE

APRICENA – Riceviamo e pubblichiamo volentieri il comunicato che segue pervenutoci dall’ufficio stampa del Comune di Apricena.

Si torna di nuovo ad attaccare duramente la giunta di Vito Di Carlo, a Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO (ADV). Si torna di nuovo ad attaccare  la giunta di Vito Di Carlo, a Rignano Garganico. E quanto è accaduto durante l’incontro-dibattito promosso dai due consiglieri di opposizione, Angelo Resta (ex-candidato sindaco della lista civica “Rignano Futura”) e Matteo Nardella del PD. Il tutto si è svolto nella Sala consiliare del Municipio, gentilmente concessa all’uopo , che ha visto una platea di pubblico selezionato ed attento.