Antonio Del Vecchio
25/07/15

La scelta intelligente per il Management Ambientale

BARI. Al via la 10° edizione della Scuola EMAS ed ECOLABEL Puglia. Ad ottobre inizieranno i Corsi per: Consulenti Ambientali EMAS;Consulenti Aziendali ECOLABEL Come noto, la Scuola che ha una decennale esperienza in campo è pronta per offrirvi di nuovo una formazione a 360°, rivolta a neolaureati e professionisti del settore. Ad attestarne la veridicità dell’affermazione sono i numeri, ossia i 300 Esperti di Certificazione Ambientale formati e le stesse dichiarazioni rilasciate dai corsisti.

Il 95% di essi afferma, infatti, di aver acquisito competenze utili per l'accesso al mondo del lavoro. Riguardo ai corsi ambientali, gli stessi permettono, a quanto ci è dato sapere di: Acquisire competenze in materia di Normativa Ambientale, Energia, Efficientamento Energetico, Sicurezza, Sistemi di Gestione Ambientale, Tecniche di Analisi Ambientale e strategie di Miglioramento Ambientale dei Processi Produttivi nei settori dell'Agroindustria, Impianti di Trattamento dei Rifiuti e delle Acque Reflue, Impianti e Tecnolologie per la Produzione di Energia e per l’Efficientamento Energetico e Servizi di Ricettività Turistica. Formare una figura polivalente nell'ambito del Management Ambientale, strategica all’interno di organizzazione pubbliche e private, legata alla proattività gestionale per: Razionalizzazione e riduzione dei costi (es. di risorse naturali ed energetiche, di materie prime, per smaltimenti ed emissioni); Miglioramento delle prestazioni produttive, oltre che di quelle ambientali; Coinvolgimento dei dipendenti; Riduzione rischi (ambientali, legislativi, sicurezza, mercato);  Maggiore competitività e miglioramento della propria immagine.

Letto 900 volte Ultima modifica il Martedì, 28 Luglio 2015 21:13
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.