Antonio Del Vecchio
24/07/15

Terminati i lavori di riqualificazione energetica al “Padre Pio” di Apricena

APRICENA – Sono terminati i lavori di riqualificazione energetica e messa a norma del plesso scolastico  “Padre Pio” in zona Sacra Famiglia. L’opera, avviata a fine 2014, ha visto il completo rifacimento degli impianti termici e l’istallazione di pannelli fotovoltaici sul tetto della struttura.

Sono state istallate inoltre numerose telecamere che controllano l’intero polo scolastico (Scuola Fioritti, Padre Pio e Isiss Federico II), in passato oggetto di atti vandalici e furti, e tutta l’area circostante. I lavori hanno portato anche ad interventi per l’adeguamento alle norme antincendio, al passaggio della centrale termica da gasolio a gas e alla realizzazione di alcune aree giochi all’esterno della scuola. “Si tratta di un’opera cofinanziata da un fondo europeo, con lavori per un totale di< 400mila euro. Finanziamento ottenuto nel 2012 dalla nostra Amministrazione – commenta il Sindaco Antonio Potenza – il cui iter si era fermato nel periodo di commissariamento. Fortunatamente abbiamo aperto il cantiere subito dopo il nostro nuovo insediamento e, rispettando i termini, abbiamo consegnato la scuola ai Cittadini ben prima dell’inizio del nuovo anno scolastico”. “Ancora una volta – sottolinea l’Assessore ai Lavori Pubblici Paolo Dell’Erba – dimostriamo grande attenzione all’edilizia pubblica e, soprattutto, a  quella scolastica. La “Padre Pio”, come annunciato, rappresenta un punto di un percorso di riqualificazione e messa a norma che riguarda anche altri edifici, come il “Collodi” e la scuola media “Fioritti”, su cui a breve partiranno altri lavori. Questo perché vogliamo che tutte le nostre scuole rispettino i massimi standard di sicurezza”. “Con l’Assessore Dell’Erba, che ringrazio per l’impegno, – riprende Potenza – stiamo svolgendo una ricognizione di tutto il nostro patrimonio pubblico scolastico, con l’obiettivo di effettuare interventi strutturali dove necessario. Vogliamo che i nostri figli frequentino scuole funzionali e sicure. Abbiamo iniziato con il “Pitta” e la “Padre Pio” e a breve interverremo su altri plessi. La nostra Città ha un patrimonio scolastico importante, ma purtroppo molte delle scuole non avevano nemmeno la totale agibilità. Il nostro obiettivo – conclude il Primo Cittadino – è quello di mettere le strutture in completa sicurezza”.

Letto 635 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.