Antonio Del Vecchio
19/07/15

Servizio civile più forte: altri due giovani collaborano con il comune di Apricena

Apricena. L'assessore Ada Soccio Apricena. L'assessore Ada Soccio

APRICENA – Riceviamo e pubblichiamo di seguito il comunicato  pervenutoci in data odierna dall’ufficio stampa del Comune di Apricena

<<  Partirà nei prossimi giorni il percorso di due volontari di servizio civile selezionati nell’ambito del progetto “E’ tempo di impegnarsi”. A risultare idonee sono state due giovani Apricenesi che affiancheranno gli altri 4 ragazzi già a lavoro dalle scorse settimane con il programma “Diamo spazio al sapere”. Si tratta di un percorso di servizio civile proposto dal Comune di Apricena che prevede attività di supporto formative, culturali e ricreative per incentivare lo studio e contrastare il fenomeno dell’abbandono scolastico. Il progetto si svolge nei locali di corso Generale Torelli che prima ospitavano la sede della Polizia Municipale. “E’ molto importante poter contare su altre due professionalità che affiancheranno con il loro lavoro i Servizi Sociali”, commenta l’Assessore al ramo Ada Soccio. “I progetti “E’ tempo di impegnarsi” insieme a “Diamo spazio al sapere” stanno dando ottimi risultati e, soprattutto, hanno consentito al Comune di Apricena di riattivare dopo tanti anni occasioni per lo svolgimento del Servizio Civile. Cosa che ci permette di poter avere al nostro fianco 6 giovani preparati e competenti. Invitiamo pertanto chiunque sia interessato a portare i bambini per usufruire di questa importante occasione”. “Con queste due nuove ragazze, a cui auguro buon lavoro, siamo giunti a 13 collaboratori giovani e  competenti che affiancano gli uffici comunali”,sottolinea il Sindaco Antonio Potenza. “E’ motivo di grande orgoglio per la nostra Amministrazione circondarsi di giovani del nostro territorio, neolaureati, che attraverso i progetti che noi mettiamo a disposizione riescono ad avere una occasione di emergere”. “Il servizio civile, i tirocini formativi attivati con la Provincia di Foggia e le borse di studio istituite da questa Amministrazione per i neolaureati testimoniano la nostra attenzione e la fiducia che riponiamo nei ragazzi. Finora stiamo ottenendo grandi risultati. Pertanto voglio ringraziare l’Assessore Soccio e i Servizi Sociali per quanto fatto, convinto che potranno portare avanti nuove progettualità anche in futuro”, conclude il Primo Cittadino>>.

Letto 489 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.