Antonio Del Vecchio
23/05/15

Il primo del mese, “San Paganino” per tutti i pensionati! Il commento di Antonio Del Vecchio

Anziani  in fila per la riscossione della pensione Anziani in fila per la riscossione della pensione

RIGNANO GARGANICO.  Il “decisionismo” renziano continua a scombussolare la vita degli italiani, specie se sono  pensionati. Dico queste cose, da simpatizzante della prima ora. Dal primo giugno, scatta, infatti,  l’unificazione dei pagamenti INPS.

Per cui i pensionati  ex- Inpdap (statali, regionali, enti locali, ecc.) non percepiranno la pensione il 16 di ogni mese, bensì il primo. Formalmente la questione non dice niente, ma sostanzialmente produce una infinità di disagi negativi per milioni di famiglie, che dovranno riprogrammare le spese, il ritmo e la qualità della loro vita quotidiana, specie se hanno contratto dei mutui a breve, a media o a lunga scadenza. Si correrà subito a banche, poste, istituti finanziari, per rimodulare i loro contratti. Siccome si tratta di gente anziana, figuriamoci quanti disagi dovranno sopportare, specie se abitano nelle periferie o nei piccoli comuni sforniti di servizi.“E allora, perché non si è cercato di avvisarci con un congruo anticipo?”. Ci si chiede qualcuno, visibilmente infuriato. “Non basta averci privato del dovuto aggiornamento dell’indicizzazione, ora, con questo inatteso ed improvvido provvedimento, ci si mette anche la ciliegina sulla torta degli inconvenienti. Ad aggravare la situazione ci pensano, poi, le solite bollette e tasse, con le cui scadenze dobbiamo fare i conti. La politica, quella vera che ascolta il cittadino e risolve i problemi dove sta? Per fare cassa non ci vuole il grande economista, ma basta il semplice ragioniere. Per fare la politica, invece, oltre ad avere un cervello fino, bisogna traboccare di umanità. È  quella, appunto, che manca oggigiorno, a prescindere.   

Letto 639 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.