Antonio Del Vecchio
22/04/15

Agricoltura: tre importanti seminari organizzati dal Comune insieme alla ProAgri, ad Apricena

Apricena. Casa Matteo Salvatore Apricena. Casa Matteo Salvatore

APRICENA – Ecco il comunicato-stampa pervenutoci. << Si terrà il prossimo giovedì 30 aprile alle 18.30 a Casa Matteo Salvatore il primo di una serie di tre seminari dedicati al mondo agricolo
organizzato dall’Assessorato alle Politiche Agricole in collaborazione con l’Associazione ProAgri.

L’incontro di apertura è rivolto principalmente agli operatori del settore, ma aperto comunque a tutta la Cittadinanza, e si occuperà di “Semina su sodo” un sistema di coltivazione che si basa sull'assenza di qualsiasi tipo di lavorazione meccanica del terreno. “Si tratta di una prima iniziativa – fa notare l’Assessore all’Agricoltura Giuseppe Solimando – che punta a mettere al centro dell’attenzione un comparto essenziale per la nostra economia. L’Agricoltura, infatti, insieme alla Pietra è il settore con maggiori occupati ad Apricena. Questo ciclo di incontri organizzato con la ProAgri Apricena, che ringrazio per la disponibilità, testimonia la nostra attenzione all’intero indotto”. “Nei prossimi mesi – va avanti Solimando – organizzeremo altri due importanti seminari, sempre con l’aiuto della ProAgri. Il 15 luglio abbiamo già fissato il prossimo appuntamento aperto alla Cittadinanza in cui sarà discussa un’altra tematica essenziale. Al centro del dibattito, infatti, ci saranno le nuove misure contenute nel Piano di Sviluppo Rurale, con i canali europei di finanziamento ed investimento nelle aziende agricole per la programmazione 2014-2020”. “Infine a metà ottobre – spiega ancora Solimando – concluderemo i seminari con un incontro dedicato alla qualità e sicurezza del cibo e della filiera agricola italiana, con focus sui nostri prodotti di qualità eccellenze ormai non solo sul territorio nazionale”. “Abbiamo voluto fortemente organizzare questa serie di iniziative perché puntiamo ad ottenere una maggiore consapevolezza sia negli operatori del settore che nei consumatori. Dobbiamo indirizzarci verso una agricoltura seria e responsabile, più sostenibile e più attenta alla salute e alla tutela del nostro paesaggio rurale, alla valorizzazione delle nostre produzioni tipiche. Senza dimenticare – conclude Solimando – l’importanza di informare gli agricoltori sulle nuove opportunità di ristrutturazione, sviluppo e ammodernamento delle aziende agricole”>>.

Letto 622 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.