Antonio Del Vecchio
15/04/15

"Primavera Rignanese" torna di nuovo sul tema "ex-piscina", a Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO. “Primavera Rignanese”, movimento politico locale, ritorna sul tema dell’ ex-Piscina, a Rignano Garganico.  Oggetto, quest’ultimo, come noto,  di ricostruzione radicale e di disinquinamento. Si tratta dello smantellamento e smaltimento  della copertura, costituita interamente da eternit – amianto.

Il tutto era stato effettuato negli anni’80, in prossimità del campo sportivo e di un agglomerato di case popolari e di abitazioni private. L’anzidetto movimento  è assai critico sia nei confronti del progetto sia nell’esecuzione dei lavori ed ancor più riguardo alla destinazione dell’opera. Vediamo come e perché. «È mai possibile – si chiede il firmatario -  avere una veduta di sviluppo così poco lungimirante, così retrograda e datata come ce l’ha questa Amministrazione ( Di Carlo, Ciavarella, Del Vecchio)? Il riferimento è soprattutto a Del Vecchio “giovane” amministratore.  Pochissime sono le scelte che gli hanno imposto di fare, ma quella fatta  è la più scandalosa, perché, oltre a  precludere ogni attività giovanile e non, risulta negativa anche sul piano dell’occupazione. Scegliere di realizzare e trasformare  (con la scusante di bonificare il tetto dell’ex Piscina Comunale) un progetto in un volgare stabile adibito all’ennesimo ricovero di attrezzi e macchine di proprietà comunale, è poca lungimiranza. Come pure accendere un mutuo di 176.500,00 più incarico di studio per 15.000,00 ,più interessi per un’opera inutile e soprattutto dispendiosa che nessun cittadino potrà usufruire, mi pare illogico e amorale . Perseguire la proposta nell’ambito del progetto generale denominato ”Io Gioco Legale” che avevamo presentato nel 2011 ,finalizzato alla realizzazione di 100 impianti sportivi diretta all’implementazione delle attività sportive di squadra (calcio a cinque, pallacanestro, pallavolo, ecc.) in una zona ormai adibita a Area di natura sportiva, data la presenza di altri impianti ,con serie opportunità lavorative e con la possibilità di fare attività sportiva anche di inverno, non è possibile? Né lo sarà con voi alla guida di questo paese. Il Movimento». Infine, in manifesto, seguono una serie di puntuali fotografie, tra quanto ipotizzato in progetto dalla passata amministrazione e quanto effettivamente realizzato.

 

 

 

Letto 872 volte Ultima modifica il Giovedì, 16 Aprile 2015 06:54
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.