Antonio Del Vecchio
02/04/15

Raccolta rifiuti: dimezzata l’ecotassa della Regione per Apricena

Apricena. L'assessore Solimando Apricena. L'assessore Solimando

APRICENA - << La Regione Puglia abbatte l’ecotassa sui rifiuti per il Comune di Apricena, che passa da 25,82 euro a tonnellata a 11,82 euro. Un risultato raggiunto grazie all’aumento delle percentuali di raccolta differenziata a partire dalla fine dell’anno 2014, come testimoniano i dati diffusi dalla stessa Regione. Miglioramenti ottenuti anche con la riorganizzazione del servizio che consentirà agli Apricenesi di avere risparmi sulla bolletta già a partire dalla scadenza di aprile.

“È un risultato eccezionale – commentano il Sindaco Antonio Potenza e l’Assessore all’Igiene Urbana Giuseppe Solimando – del quale la Regione Puglia ci da atto dimezzando, di fatto, l’ecotassa sui rifiuti. A partire dallo scorso mese di novembre, infatti – va avanti Solimando – ad Apricena si sono registrate percentuali di raccolta differenziata dal 56% a oltre il 60% (come si legge nella tabella allegata), raddoppiando i dati precedenti. Stiamo abbattendo drasticamente la percentuale di secco residuo (il rifiuto indifferenziato) su tutto il territorio. Un trend che va avanti anche nel primo trimestre del 2015 e che ci permetterà di avere ulteriori sconti nel prossimo futuro”. “Va sottolineato – specifica Solimando – che l’abbassamento dell’ecotassa influirà sia sul 2015 che sul 2014. Per l’anno scorso, però, il Comune di Apricena ha pagato 25.82 euro a tonnellata, in base a quelle che erano le basse percentuali di raccolta differenziata registrate in parte del 2013 e inizio 2014, durante la gestione commissariale. Siccome da novembre scorso abbiamo ampiamente superato gli obiettivi fissati dalla Regione Puglia, siamo riusciti a migliorare la media di tutto il 2014. In questo modo avremo un rimborso di quasi 50mila euro sull’ecotassa versata lo scorso anno”. “Sin dal nostro nuovo insediamento – riprende Potenza – abbiamo affrontato di petto la questione della raccolta differenziata. Abbiamo creato un settore ad hoc che si occupa del servizio con responsabile l’architetto Giovanni Papalillo, che ringrazio per il lavoro che sta svolgendo. Irisultati sono sotto gli occhi di tutti. Abbiamo abbassato la tassa sui rifiuti con la riduzione dei costi del servizio, eliminando l’acquisto dei sacchetti biocompostabili e trasferendo a Guglionesi lo smaltimento della frazione organica”. “Una ottimizzazione dei costi accompagnata dal grande senso di responsabilità degli Apricenesi, che hanno capito l’importanza di differenziare meglio per risparmiare e salvaguardare il nostro ambiente”. “Ecco perché – spiega Solimando – ringraziamo soprattutto i Cittadini che hanno subito compreso il nuovo sistema di raccolta rifiuti. In questigiorni stiamo eliminando anche i contenitori condominali che si trovano fuori dagli spazi privati e controllati e spesso vengono usati impropriamente da chi non risiede nei condomini. È uno sforzo ulteriore che chiediamo ai nostri Concittadini, ma siamo consapevoli, visti i risultati, che il loro grande senso civico – conclude l’Assessore – ci permetterà di raggiungere altri importanti traguardi, impensabili fino a qualche mese fa”>>.

N.B. Testo a cura dell’Ufficio Stampa Comunale.

Letto 551 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.