Antonio Del Vecchio
23/01/15

Apricena: Per rifiuti ed energia arrivano 430 mila euro dalla Regione Puglia

 APRICENA – La Regione Puglia ha concesso fondi per oltre 430mila euro da destinare alla realizzazione di quattro importanti opere pubbliche nell’ambito dei programmi di finanziamento PO FESR 2007-2013.

In particolare verrà realizzato un nuovo centro comunale di raccolta rifiuti, per un importo complessivo di 250mila euro e saranno dotate di pannelli fotovoltaici tre strutture pubbliche, per un totale di 183mila euro.“Si tratta di una importante occasione per il nostro territorio”, commentano il Sindaco Antonio Potenza e l’Assessore Giuseppe Solimando,“che vedrà l’apertura di una nuova e più funzionale struttura di raccolta dei rifiuti differenziati per il Comune di Apricena nella zona del tratturo “Imperatore”. Un progetto per cui ci siamo spesi da tempo e che, con questo finanziamento, andrà finalmente in porto, permettendoci, inoltre, di riqualificare l’attuale centro presente in zona Pip”.Altrettanto fondamentali sono i fondi arrivati per l’efficientamento energetico di tre edifici comunali sui quali verranno istallati pannelli fotovoltaici. “Si tratta del nuovo “Polo della Sicurezza”, dove ha sede da un paio di mesi la Polizia Municipale (finanziato per 58.499 euro), del plesso della scuola “Collodi” (finanziato per 58.499 euro) e della struttura di via Pio La Torre, appena rientrata nella disponibilità del Comune, dopo essere stata una sede dell’Isiss “Federico II” (finanziata per 66.856 euro)”. “Faccio i miei complimenti all’Ufficio Tecnico Comunale e all’Assessore Solimando per questi importanti obiettivi raggiunti. È fondamentale intercettare i fondi ancora disponibili per la realizzazione di opere pubbliche che vanno a migliorare il nostro territorio”, sottolinea Potenza. “Con questi lavori proseguiamo il percorso di riqualificazione ed efficientamento energetico delle strutture pubbliche, che vedrà, a stretto giro, la pubblicazione di un bando per la gestione della pubblica illuminazione e del calore delle strutture comunali. Un altro passo importante che guarda all’ottimizzazione dei costi, al risparmio energetico e alla riduzione dell’impatto sull’ambiente”, conclude il Primo
Cittadino.

Letto 596 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.