Antonio Del Vecchio
14/12/14

Domani 15 Dicembre torna di nuovo a riunirsi il Consiglio Comunale ad Apricena

APRICENA – Riceviano e pubblichiamo volentieri il seguente Comunicato pervenutoci in data odierna dall’Ufficio Stampa del Comune di Apricena. “ Si riunisce a Casa Matteo Salvatore, in seduta ordinaria, il Consiglio Comunale di Apricena.

La pubblica Assise è convocata per lunedì 15 dicembre alle ore 19.00. Sono sette, in totale, i punti all’ordine del giorno. Tra i più rilevanti la votazione degli atti di indirizzo per la gestione della R.S.A. per disabili “Dopo di Noi” e l’ex plesso di Via Pio La Torre, da poco rientrato nella disponibilità del Comune, dopo l’apertura del secondo lotto dell’Isiss Federico II. Oltre alle consuete risposte a interrogazioni e comunicazioni del Sindaco, si discuterà l’approvazione di una variante urbanistica non sostanziale nell’area scolastica tra via San Nazario e via Pozzo Salso. Altro importante punto l’approvazione di un accordo tra più Comuni per la creazione di una Centrale Unica di Committenza per gli appalti pubblici. In conclusione il Consiglio sarà chiamato a ratificare il provvedimento per la realizzazione di nuovi loculi cimiteriali sul lato destro della struttura, in prosecuzione di quelli già avviati. La seduta sarà trasmessa in diretta streaming sul canale Ustream del Comune di Apricena, raggiungibile dalla pagina Facebook istituzionale. “Invitiamo la Cittadinanza a prendere parte a questa importante assise comunale – sostiene il Sindaco Antonio Potenza – nella quale comunicheremo le novità che riguardano la struttura “Dopo di Noi”, situata su Viale Palmiro Togliatti, e sulla nuova destinazione dell’ex edificio scolastico di via Pio La Torre. Sarà anche occasione – conclude Potenza – per informare la Cittadinanza su alcune questioni che riguardano il patrimonio pubblico, tra cui la struttura situata in località “Ingarano”, dove è attualmente ospitata una comunità di recupero per tossicodipendenti”.

Letto 673 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.