Redazione
22/12/13

Il berlusconiano Donato Del Priore interviene sulle recenti novità politiche: non mi risulta il passaggio di Saponiere a Forza Italia

Caro direttore,

ho appreso con grande meraviglia e stupore, leggendo gli articoli sul tuo giornale, che la consigliera Viviana Saponiere ha dichiarato, durante la seduta del Consiglio Comunale scorso del 20.12.2013, di aderire a Forza Italia. Poi nella stessa dichiarazione ha comunicato che presto verrà inaugurato il circolo.

 

Io sono il coordinatore comunale di Forza Italia di Rignano Garganico, riconosciuto a livello provinciale, regionale e nazionale. Unitamente a me c’è il direttivo e, quindi, l’assemblea. Mi fa piacere sentire queste dichiarazioni. Ma non si capisce bene se la consigliera aderisce a Forza Italia o al club Forza Silvio. Nel primo caso devo ricordare alla consigliera che non ci troviamo in Consiglio comunale dove i consiglieri si siedono dove vogliono e dove non vige disciplina alcuna, ma solo illiberismo puro. Bisogna seguire un minimo di logica educativa: ha dimenticato forse che c’è un coordinatore comunale che si chiama Donato Del Priore, che di questa cosa non ne è a conoscenza; sarebbe preferibile che ne venisse a conoscenza direttamente dall’interessata. Quindi sarebbe bene seguire un codice deontologico-politico, cioè rispettare i vertici. Nel caso, invece, di costituzione del club Forza Silvio, c’è comunque la domanda di affiliazione al movimento Forza Italia, altrimenti non vale la costituzione del circolo, in quanto non è automatica l’appartenenza: uno esclude l’altra, in questo caso. La consigliera dovrebbe sapere che i suoi consiglieri la consigliano molto male: infatti durante la presentazione della lista civica si sono presentati come circolo, poi…non si sa. Di seguito, alle elezioni politiche, hanno votato per Scelta Civica, tradendo lo spirito di Forza Italia, allora PDL, ora di nuovo circolo…Lascio ai lettori l’ardua sentenza! Non mi meraviglia più niente, mi farebbe piacere annoverare un consigliere di forza italia in consiglio comunale, ma un minimo di dignità e di rispetto verso i vertici, bisogna tenerlo.

 

Per quanto riguarda la dichiarazione del consigliere Angelo Resta: ormai non fa nessuna differenza di appartenenza. Come al solito ha tradito gli elettori della lista Rignano Futura. Come sono convinto che il segretario del PD non ne  sapesse niente, così gli elettori di Rignano Futura già avevano subodorato la trasmigrazione in tutti i sensi: oramai  la dignità personale e politica è diventata una chimera! E’ stato calpestato ogni tipo di deontologia politica. Un “ consigliere” che vota insieme alla maggioranza la tassazione IMU sul contratto di comodato gratuito  a favore dei figli, legato all’ISEE, ponendo a carico dei cittadini il minimo di ISEE, cioè € 7.500,00 ( quindi nessun genitore potrà avvantaggiarsi di questa porcata) ed ancora approva con la maggioranza il regolamento per la videosorveglianza (un regolamento fatto           “ copia ed incolla”)senza sapere la mappa della videosorveglianza e, quindi le strade da sorvegliare e chi ne avrà la responsabilità di lettura ecc…ecc… Ma di chi stiamo parlando. Il movimento  Primavera Rignanese  è rinato, aveva un peso, e già sta acquistando consensi che aveva perduto. La POLITICA è un servizio continuo. NON E’ AD INTERMITTENZA, SOLO NEI CONSIGLI COMUNALI, NO e NO! E’ UNA MISSIONE!

 

Ho letto gli auguri del PRC di Rignano Garganico nella persona di Capuano. Ebbene questo signore si trincera dietro le tasse governative. Ma non ha capito niente o fa finta di non capire, poiché difende l’indifendibile: le tasse non ha capito che le ha messe questa amministrazione, usando il tetto  massimo! L’utilizzo dei soldi rinvenienti dalle pale eoliche dove sta? Ma il PRC sino ad ora dove è stato? Sa che durante un’assemblea stracolma di cittadini è stato costituito un comitato cittadino che ha protestato vivacemente e che una volta costituito, con il suo presidente, ha chiesto un incontro al sindaco? Sa che cosa il comitato si è sentito rispondere da questo sindaco (fascista direi), ” …poi vedremo?” Ma è modo di rispondere a un comitato cittadino? E’ proprio vero che il livello culturale è ai minimi termini. Ma dove è stato questo Partito,  inesistente. Non ha alzato un dito per far detassare i rignanesi. ANZI E’ COMPLICE IN TOTO. Si permette il lusso di fare anche gli auguri ai rignanesi, PRENDENDLI IN GIRO ANCORA UNA VOLTA. Bisogna avere la faccia tosta o di bronzo? Ma se ne è accorto che sono trascorsi quasi due anni? Roba da matti o da chiodi! 

 

Donato Del Priore

Coordinatore Cittadino di Forza Italia

Letto 1508 volte Ultima modifica il Lunedì, 23 Dicembre 2013 22:08
Vota questo articolo
(0 Voti)