Antonio Del Vecchio
08/09/14

Alemanno: “per il Gargano la Regione, negli ultimi dieci anni, non ha fatto nulla”

 RIGNANO GARGANICO. Ora è Alemanno, già sindaco di Roma e ministro dell’Agricoltura nel passato governo Berlusconi (2001-2006), a prendersela con il presunto “nullismo” regionale degli ultimi dieci anni, in materia di dissesto idrogeologico.

Lo fa con un comunicato-stampa diffuso in ogni dove e pervenuto anche alla redazione di questa testata. Comunicato che riportiamo integralmente per dovere di cronaca e di obiettività. Lo stesso è stato formalmente realizzato dal collega Piccinin, addetto stampa del noto politico di Fratelli d’Italia - An. Ecco il testo: "Dopo il disastro che ha colpito il Gargano é tempo che la regione Puglia e il governo italiano diano risposte vere e concrete. Non basta dichiarare lo stato di calamità naturale, bisogna stanziare risorse adeguate per risarcire i danni creati dal maltempo alle infrastrutture, ai centri abitati e all'agricoltura. Non deve ripetersi quello che é successo l'anno scorso dove, ad esempio, a fronte di una richiesta di sette milioni di euro per i danni dovuti al maltempo presentata dal comune di Vieste, dopo un anno c'è stato da parte del governo italiano soltanto lo stanziamento di un milione. Se anche questa volta si dovesse ripetere una situazione di questo genere nessuno potrà più salvare il Gargano dal disastro economico, sociale e lavorativo. Su questo si gioca la faccia anche la regione Puglia, che negli ultimi dieci anni, nonostante molteplici segnali di avvertimento, non è riuscita a fare nulla contro il dissesto idrogeologico della zona. Oggi bisogna fronteggiare l'emergenza, accertare rapidamente i danni e mettere subito a disposizione delle risorse che permettano a tutti coloro che abitano nel Gargano di non chiudere le imprese ma di affrontare con una capacità produttiva la prossima stagione". Intanto, nella piana di Rignano l’acqua si sta ritirando lasciando allo scoperto, oltre ai prodotti macerati, ogni sorta di detriti specie lungo la parte pedegarganica, dove il diluvio delle acque  è precipitato con copiose e ripide cascate dai valloni sovrastanti, trascinando a valle ogni cosa.

 

 

 

Letto 1109 volte Ultima modifica il Lunedì, 08 Settembre 2014 19:16
Vota questo articolo
(1 Vota)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.