Antonio Del Vecchio
23/06/18

Il 25 giugno presentazione Marketing Urbano del DUC, a San Severo

SAN SEVERO. Crisi economica, mancata percezione della crescita. E’ il calo dei consumi l’unica, grave e reale causa di tutti i mali del commercio.

Un fenomeno il cui contrasto è tra gli obiettivi prioritari della Amministrazione Comunale di San Severo che, in partenariato con Confcommercio e Confesercenti, le Associazioni di Categoria più rappresentative del settore, promuove la costituzione del  Distretto Urbano del Commercio della Città di San Severo. Il DUC, acronimo di Distretto Urbano del Commercio, è “UN NUOVO MODELLO DI POLITICA ATTIVA PER IL TERRITORIO”, nato per il territorio e del territorio, che sarà presentato a San Severo lunedì 25 giugno alle ore 17.30, presso la sala conferenze del Museo dell’Alto Tavoliere (MAT) in piazza San Francesco d’Assisi, 48. Interverranno il sindaco di San Severo e presidente del Duc, Francesco Miglio, Raffaele Mazzeo (Confcommercio) e Giuseppe Rodelli (Confesercenti), rispettivamente vicepresidente e coordinatore-segretario-tesoriere del Distretto. Nel corso della manifestazione verrà illustrata l’idea forza del distretto, la sua priorità. Costruire un sistema integrato dell’offerta commerciale e turistica della Città di San Severo che sia più efficiente e che verta su un’offerta di beni e servizi più identitaria e tipica, valori che sono delle pietre miliari per veicolare il Distretto in un’ottica smart. Una strategia concreta di marketing urbano, finalizzato, oltre che alla valorizzazione, promozione e consolidamento delle attività di vicinato, dei negozi fissi e degli operatori su suolo pubblico, ad una più forte e diretta sensibilizzazione civica dell’indispensabile ruolo sociale svolto da tutti gli operatori commerciali. I cittadini, le imprese, gli operatori commerciali, il patrimonio culturale e paesaggistico, le produzioni enogastronomiche locali d’eccellenza sono e saranno la rete attiva e dinamica sulla quale il Distretto costruirà il suo successo. Il DUC di San Severo si pone infatti l’obiettivo di costruire dal basso, con la pubblica amministrazione,  con gli operatori economici ed imprese  che operano nelle aree ad alta concentrazione urbana, con le associazioni di categoria e con le associazioni che da sempre hanno promosso, valorizzato e preservato il territorio. Insieme verrà strutturato un piano operativo, che sarà la sintesi di incontri pubblici mirati e partecipati. Un obiettivo ambizioso, uno strumento, per cui tutti sono chiamati a concorrere e a rendere operativo e reale. Una programmazione e una pianificazione commerciale e condivisa che migliorerà la fruizione delle aree urbane, la qualità di vita di ogni singolo cittadino e sarà un forte incentivo urbanistico e fiscale per tutti gli operatori commerciali ed imprese del territorio.

 

N.B. Comunicato stampa della Confcommercio

 

 

 

Letto 200 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.