Antonio Del Vecchio
12/05/18

Ecco come si può migliorare l'ATAF di Foggia

Foggia 08 maggio 2018. "L’ultima novità riguardante l’ATAF, anche questa appresa dagli organi di stampa, è il mancato incasso di somme derivanti dai parcometri

ed i possibili riverberi negativi sul suo bilancio rappresenta l’ennesima dimostrazione che quanto 25 consiglieri comunali hanno sottoscritto e comunicato al Sindaco di Foggia, due anni fa, era, anche in questo caso, lungimirante e, purtroppo, realistico." Questa la dichiarazione congiunta dei consiglieri Pasquale Cataneo, Nicola Russo, Giuseppe Pertosa, Vincenzo Rizzi, Marcello Sciagura, Giuseppe Mainiero che sono stati tra i sottoscrittori del documento “Proposte di indirizzo per ATAF” quale contributo, richiesto dal Sindaco in aula a tutti i consiglieri due anni fa, per affrontare la precaria situazione in cui si trovava (e si trova) l’azienda ex municipalizzata. In quel documento, nella linea di indirizzo su Sosta Tariffata e Parcheggi, i consiglieri firmatari, tra gli orientamenti da porre in essere, indicavano: “la reintroduzione del software per la centralizzazione telematica per la gestione per 110 parcometri (con eventuali integrazioni di impianti attraverso il leasing) e dei 3 parcheggi che ha consentito fino a giugno 2014, la costante e puntuale verifica del corretto funzionamento e la consistenza degli incassi, utile anche ad una razionalizzazione delle attività (e dei costi) di prelievo degli stessi incassi.”I consiglieri inoltre dichiarano  “la misura sopra descritta, come tante altre previste nelle cd. “Proposte di Indirizzo per ATAF” del 26.04.2016, non è stata inclusa e recepita nel Piano di sostegno elaborato dal CdA di ATAF che, basato su 9 punti e sostenuto dal Sindaco e dalla Giunta, si poneva la finalità di scongiurare lo stato di crisi della società già nel corso del 2016. In una nota del 09.05.2016 due dirigenti del Comune di Foggia, scrivevano al Sindaco affermando “Pertanto, il piano Mainiero-Cataneo - che, si ribadisce, contiene ottimi spunti- non può che configurarsi come prezioso contributo di idee messo lodevolmente a disposizione dell’organo di amministrazione al quale, però, compete assumere, sotto la propria responsabilità, i provvedimenti del caso ritenuti più idonei”.Ciò non ha impedito al CdA di ATAF SpA e all’Assessore alle Partecipate, ovvero il Sindaco pro-tempore Franco Landella, di disattendere a quel prezioso contributo che avrebbe impedito e scongiurato quanto accaduto nel tempo intercorso e venuto a galla solo grazie alla stampa- chiosano i sei eletti.”

N.B. Sul documento ATAF, comunicato stampa dei consiglieri comunali Cataneo ed altri

Letto 126 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.