Antonio Del Vecchio
08/11/17

Grande successo partecipativo per il Corso di formazione sui funghi, ad Apricena

 
APRICENA. Folta partecipazione al corso di formazione per il rilascio dell’attestato per la raccolta di funghi epigei freschi.
Nelle giornate dal 3 al 5 novembre si è svolto il corso di formazione per il rilascio dell’attestato per la raccolta di funghi epigei freschi, organizzato dal Presidente del Consiglio Vincenzo Ferullo con l’U.M.I. (Unione Micologica Italiana Gruppi di Ricerca Micologica Puglia)coadiuvato dall'associazione Associazione Apricena Medioevale e dal Circolo Cacciatori Apricena. ”Ringrazio i partecipanti al corso “-dichiara Ferullo “ che ha visto partecipare nelle tre giornate sia chi doveva rinnovare il patentino e sia chi ha ottenuto per la prima volta l’attestato, è stato un incontro molto interessante con una partecipazione attiva, ringrazio l’U.M.I. nella persona del Micologo dott. Claudio Conte e gli amici cacciatori che insieme alla mia associazione hanno organizzato il corso, come già dichiarato precedentemente i ricercatori di funghi oltre alla raccolta sono anche i custodi di un patrimonio faunistico che per noi è di notevole importanza ,voglio sottolineare che questo corso ha anche una valenza di prevenzione sanitaria al fine di educare al riconoscimento e soprattutto ad una impropria raccolta dei funghi come viene registrato purtroppo in molti casi. Ricordo a chi non ha partecipato al corso che la legge Regionale del 13 marzo 2012 n.3 impone l’obbligo di dotarsi di un attestato riconosciuto anche solo per chi effettua la ricerca di funghi solo per hobby, l’attestato ha una validità triennale “conclude Ferullo.
 
N.B. Comunicato stampa del Comune
Letto 71 volte Ultima modifica il Mercoledì, 08 Novembre 2017 18:34
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.