Antonio Del Vecchio
14/09/17

Anche la Confedilizia condanna l'incendio di Faragola, ad Ascoli Satriano

RIGNANO GARGANICO. Continuano le prese di posizioni e lcondanne del grave incendio che ha semidistrutto un noto sito archeologico in quel di Ascoli Satriano.

Ora ci ritorna su la Confedilizia Provinciale. Lo fa con un breve e succoso comunicato, che riportiamo di seguito «Sottovalutato dalla comunità locale e nazionale l'incendio che, nei giorni scorsi, ha devastato il sito archeologico di Faragola, in territorio di Ascoli Satriano»: lo afferma Franco Granata, presidente di Confedilizia provinciale e direttore di Confesercenti Foggia - che continua: «In tale indifferenza è particolarmente encomiabile la presa di posizione  del sottosegretario alla giustizia, Cosimo Maria Ferri, che ha dichiarato, tra l'altro, che è allarmante l'assenza del senso di appartenenza della collettività nazionale».«Secoli di storia e anni di scavi cancellati in pochi minuti per un insediamento di età romana e tardo-antica portato alla luce dopo circa quindici anni di  lavori certosini con l’inaugurazione del sito archeologico, appena un anno fa, meritano - conclude Franco Granata -, oltre alla giusta attenzione mediatica e sui social, una testimonianza più forte ed incisiva con la organizzazione di una manifestazione di carattere Regionale e Nazionale sul luogo». Per altri versi anche il sito Paleolitico di Grotta Paglicci , rovinato dalle intemperie e dalla scarsa manutenzione dell'uomo, potrebbe fare la stessa fine, impedendone la ricerca, già interrota nel 2004, per altri decenni ancora e forse per sempre, facendo torto alla scienza e all'interesse mondiale su questo importante ed originale bene dell'umanità.

Letto 360 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.