Antonio Del Vecchio
30/07/17

Per il forzista Pasquale Cataneo (Comune e Provincia), più sicurezza e regole per l'accesso agli Ospedali RR di Foggia

FOGGIA. L’aggressione al professor Vitulli è solo l’ultimo di una lunga serie di episodi violenti registratiall’interno del Policlinico Riuniti di Foggia. 

Nel giro di sole due settimane ben due sono state le aggressioni subite dai medici in servizio al nosocomio foggiano, tra le strutture ospedaliere più importanti e grandi di Puglia. “Quanto accaduto la dice lunga sul livello di sicurezza e i controlli per l’accesso, sia ai reparti sia al pronto soccorsodice Pasquale Cataneo, consigliere al Comune di Foggia e capogruppo di Forza Italia alla Provincia “E’ inammissibile continuare ad esporre personale sanitario e pazienti a tali gravi rischi.  Chiediamo all’amministrazione del nosocomio se esiste un regolamento interno che permette di disciplinare l’accesso alla struttura. Esiste oggi, come in passato, un orario d’ingresso? Esiste personale addetto alla vigilanza? ”Diversi sarebbero anche i furti registrati a danno dei pazienti e dello stesso personale, oltre che di materiale. Per Cataneo è necessario che la dirigenza del Policlinico Riuniti corra, immediatamente ai ripari attivando i protocolli di safetye security previsti per le strutture sanitarie. “Se il Policlinico ne è già dotato le applichi – aggiunge Cataneo -  altrimenti è urgente provvedere e mettere in atto tutte le regole più moderne e rigide”. Sarebbe opportuno, per Cataneo, ultimare nel più breve tempo possibile i lavori del nuovoplesso Emergenza – Urgenza. “Una struttura moderna e più capiente riuscirà a fornire servizi qualitativamente migliori anche sotto il profilo della sicurezza. Conoscendo la professionalità e la sensibilità del DG Pedotasiamo certi che le risposte alla comunità arriveranno in tempi brevissimi”.

N.B. Comunicato stampa dell'interessato

 

 

 

 

Letto 80 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.