Antonio Del Vecchio
28/07/17

Anche i Socialisti Dauni sollecitano la nomina del Presidente del Parco Nazionale del Gargano

Foggia. Da dx: Pino Lonigro, Luigi Di Claudio e il resto della dirigenza dei Socialisti Dauni Foggia. Da dx: Pino Lonigro, Luigi Di Claudio e il resto della dirigenza dei Socialisti Dauni

FOGGIA. Anche i Socialisti Dauni condannano gli innumerevoli incendi dolosi e non  succedutisi in questi giorni in tutto il Gargano.

A stigmatizzare con forza la gravità degli eventi  è il coordimatore provinciale dell’anzidetto partito, Luigi Di Claudio che lamenta la presunta assenza delle istituzioni , a cominciare dal Parco Nazionale del Gargano, da diversi mesi  privo com’è di un Presidente all’altezza del compito e dei tempi. Eventi che , a suo dire nasconderebbero obiettivi e metodi poco chiari. "Un plauso va - a quanto afferma - ai Vigili del Fuoco, alle Forze dell'Ordine, agli iomini della Protezione Civile , compreso l'nnipresente e meritevole volontariato". Tutti, anche questa volta avrebbero limitato i danni ed evitato il peggio, in termini di vite umane, intervenendo senza indugio presso ogni 'focolaio'. E questo accadrebbe, a suo dire,  dal  momento che il Presidente uscente del Parco del Gargano ha terminato il suo mandato ministeriale. L'assenza di una direzione e quindi di una programmazione nell'anzidetto Ente  si ripercuoterebbe negativamente sulla sua  operatività, avendo   il compito di tutelare un'area 'stupenda, come il territorio del Gargano.  Pertanto, il Coordinatore Di Claudio, unitamente al Presidente  Pino Lonigro, già consigliere regionale e uomo simbolo del partito, auspica la nomina al più presto di un Presidente dell’Ente montano valido e preparato.Chiedono al Presidente della Giunta regionale, Michele Emiliano, di  farsi portavoce della gravità della situazione presso il ministro competente, facendosi così interprete del diffuso malumore  e del disagio che colpisce l’intera popolazione del Promontorio. Socialismo Dauno, di recente confluito nel movimento di sinistra "Insieme" di Giuliano Pisapia, chiede, insomma, la nomina urgente del nuovo Presidente dell'Ente Parto del Gargano, perché un'area stupenda come quella in questione, meta di turisti provenienti da ogni parte del mondo, merita di essere salvaguardata e non lasciata alla mercé di gente senza scrupoli e priva di rispetto verso la cosa pubblica, se non di peggio.  

Letto 124 volte Ultima modifica il Venerdì, 28 Luglio 2017 19:26
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.