Antonio Del Vecchio
23/03/14

Riuscita l’assemblea cittadina delle opposizioni Pd e “Cittadinanza attiva”, a Rignano Garganico

Riuscita l’assemblea cittadina delle opposizioni Pd e “Cittadinanza attiva”, a Rignano Garganico.

RIGNANO GARGANICO. È finita con un”arrivederci a presto” l’assemblea cittadina convocata dal Pd e svoltasi ieri sera nella sala consiliare.

Ad introdurre i lavori è stato Matteo Orlando, illustrando l’ordine del giorno, composto dai temi ‘caldi’ dell’attuale dibattito politico, come: l’utilizzo del 30% dei fondi provenienti dall’eolico per destinarli al ribasso della tassazione; adozione del Regolamento relativo all’imposta comunale, dopo averlo discusso con le parti sociali; revoca concessione alla società Data Service; lampade votive; rivitalizzazione del Centro storico; trasparenza sull’impiego dei fondi ricavati dall’eolico. Dopo di che il relatore si è detto sfiduciato per come sono andate le cose. Infatti, non solo il sindaco Vito Di Carlo ha rifiutato preventivamente di incontrare il Comitato “Cittadinanza attiva”, ha fatto venire meno la sua presenza anche all’incontro odierno. Quindi, ha dato la parola al pubblico presente, tra i quali c’erano anche alcuni autorevoli rappresentanti della maggioranza. Tra gli altri, sono intervenuti: Giuseppe Piccirilli, ex-amministratore e politico di lungo corso; Mario Iannacci, raffinato esponente del mondo sociale e affermato poeta;  Luigi Di Claudio del movimento “Primavera Rignanese”; Angelo Resta, consigliere di minoranza e mancato primo cittadino per la lista”Rignano Futura”; Francesco Gisolfi, già sindaco per due volte della cittadina; il pari grado Nicola Saracino; il consigliere di minoranza Pd, Matteo Nardella. L’incontro si è concluso con l’invito ai cittadini, parti sociali, partiti e movimenti a partecipare  numerosi alle riunioni convocate dalle opposizione, al fine di difendere i propri diritti in ogni dove.

Letto 857 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.