Antonio Del Vecchio
13/07/17

Quando l’Aqp vuole “fa piovere e nevicare”, positivo intervento, a Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO. Detto e fatto. Il disagio , avvertito sin da ieri per via dell’abbassamento della pressione idrica all’interno delle tubature dell’Acquedotto cittadino è del tutto scomparso nel giro di una mattinata, a Rignano Garganico.

Infatti, alle ore 14,30 l’acqua è tornata a scorrere regolarmente in tutte le abitazioni. Evento quest’ultimo che aveva rallentato e interrotto del tutto (a secondo dei piani dei fabbricati) il flusso dell’acqua. A farsi carico da subito delle lamentele pervenute in municipio, è stato  Luigi Di Fiore, in sella da qualche mese sul più alto scranno cittadino. Quest’ultimo si è attaccato immediatamente al telefono  e in pochi minuti ha mobilitato gli addetti ai lavori, ossia i tecnici dell’Aqp unitamente a quelli della ditta appaltatrice di zona, ‘Florio Floriano’, che si sono letteralmente precipitati in paese con uomini e mezzi, guidati dall’intraprendente tecnico Giuseppe Gravina. L’équipe, dopo aver eseguito vari sondaggi perlustrativi  in diverse zone dell’abitato finalmente ha individuato luogo e guasto. Precisamente il punto di perdita si è riscontrato all’incrocio tra Via Umberto Giordano e Via Pascoli (si veda foto, in primo piano il tecnico Gravina). Messasi all’opera con lo scavatore il guasto è stato rilevato e riparato nel giro di qualche ora. Il buon fine è stato salutato con un sospiro di sollievo non solo dagli amministratori, ma da tutti i cittadini, ormai convinti che la faccenda dovesse andare per le lunghe, così come accaduto durante la stagione invernale, allorché per via del gelo siberiano che aveva erano saltati decine e decine di contatori, favorendo il disagio per tempi lunghi, a malapena lenito con l’intervento delle autobotti. Dunque, ora la gente si sente sollevata e plaude al giovane sindaco e ai soprammenzionati tecnici di aver risolto seduta stante l’emergenza in parola.   

Letto 530 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.