Antonio Del Vecchio
08/06/17

Vieste: cani ammessi in chiesa e cinoanimatori. Tutti i servizi 20017

VIESTE. Dopo l'inaugurazione della gelateria per cani, aperte un'altra infinità di strutture pubbliche ai nostri amici a quattro zampe, a Vieste, città turistica del Gargano per antonomasia.

A tesserne le lodi è il comunicato stampa che segue, propagandato in questi giorni in ogni dove: <<Vieste lanciatissima in Italia e all’estero per essere la città più accogliente con i turisti a 4 zampe. Si raccolgono i frutti dell’applicazione del progetto Zero cani in Canile: 50 i lidi attrezzati per animali,  animali ammessi nel 95 % dei negozi, ristoranti e bar. Tra le novità 2017 la gelateria per cani e la possibilità di entrare in visita nella Cattedrale con il proprio animale, quella di partecipare alle messe all’aperto nelle Chiese Gesù Buon Pastore e Santa Maria di Merino e il BB Casa Giulia che ospita gli adottanti dei cani viestani, che vengono a prenderli direttamente in loco. Da quest’anno chi andrà in vacanza a Vieste col proprio animale troverà in alcuni villaggi la cinoanimazione ovvero degli educatori cinofili specializzati della FISC (Federazione Italiana Sport Cinofili) che con il loro cane faranno animazione turistica e attività di educazione cinofila. Il primo villaggio che sperimenterà il progetto è Spiaggia Lunga. Tutte queste attività sono frutto di un lavoro sinergico tra la sezione provinciale della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, Amministrazione comunale, in particolare gli assessori al Turismo Rossella Falcone e all’Ambiente Vincenzo Ascoli, il Centro Cinofilo Gargano, il Consorzio Gargano Mare e da quest’anno anche la FISC.  Ieri in visita a Vieste  accompagnata da Danilo Amoruso referente Foggia, una delegazione FISC capeggiata da Alfonso Sabbatini, responsabile Nazionale del progetto Cinoanimatori e vice campione europeo di Agility. Vieste anche quest’anno resta la meta indiscussa più attrezzata per turisti con animali >>.

 

 

 

 

 

 

 

 

Letto 512 volte Ultima modifica il Giovedì, 08 Giugno 2017 17:25
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.