Antonio Del Vecchio
19/05/17

La Fismic Confsal si dichiara estranea alle assunzioni di favore, a Melfi

Zenga e Di Maulo Zenga e Di Maulo

Roma, 19 maggio 2017. La Fismic è venuta a conoscenza dei fatti soltanto dagli organi di stampa, fatti che sono stati peraltro archiviati a suo tempo dal Tribunale di Foggia e che non hanno comunque alcun tipo di corrispondenza con quanto dichiarato dal Vescovo​di Melfi ​Todisco, né temporalmente né nel merito.

La Fismic Confsal ribadisce la totale estraneità dell’Organizzazione da qualunque atto illecito teso a favorire l’assunzione di giovani.La Fismic ribadisce il proprio impegno, pieno ed assoluto, a tutela dei valori fondamentali che propugna il nostro sindacato, al cui primo posto campeggia​no​ l’onestà e la certezza che il lavoro è un diritto e che l’accesso a lavoro dei giovani deve essere basato esclusivamente su criteri di professionalità e di pari opportunità. A tal proposito, sospende cautelativamente secondo l’Art.49 dello Statuto, con effetto immediato e tempo indeterminato, Vincenzo Mauriello da tutte le funzioni da esso ricoperte al fine di tutelare l’immagine dell’Organizzazione sindacale.La Fismic Nazionale, Macro regionale di Puglia-Basilicata e di Melfi riaffermano la propria totale disponibilità a collaborare con la Magistratura e chiedono di essere ascoltati da essa nell’ambito dell’inchiesta aperta sulla base delle dichiarazioni del Vescovo Todisco.Lunedì, 22 maggio il Segretario generale Roberto Di Maulo, a Melfi per l’attivo dei delegati, alle ore 12:00 terrà una conferenza stampa per le testate giornalistiche e televisive presso la sede Fismic, in via Attilio Di Napoli, 20.

 N.B. Comunicato stampa di Samantha Berardino

Letto 140 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.