Antonio Del Vecchio
06/05/17

Avviato alla “S.Giovanni Bosco” di Rignano Garganico il laboratorio di scrittura creativa

La scrittrice Rosa Dattolico, a Rignano Garganico La scrittrice Rosa Dattolico, a Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO.  Avvio del laboratorio di scrittura creativa nelle scuole primarie di Rignano Garganico.

A promuovere l’iniziativa, assieme alla scuola, ha contribuito l’Organizzazione ‘Il Libro’ di Domenico Vitale di Torremaggiore, unitamente alla Casa Editrice Ardea, rappresentanta per l’occasione da Rosa Dattolico, nota autrice di testi di narrativa per ragazzi. Ed è stata propria questultima, a tenere la lezione collettiva presso l’Aula Magna del locale  plesso scolastico “San Giovanni Bosco”,  facente parte dell’IC “Balilla-Compagnone-Rignano” di San Marco in Lamis, guidato dal dirigente scolastico, Giuseppe Soccio. La Dattolico, partendo da due testi - base, come il “Naso che scappa” e “Il naso fiorito”, è riuscita a trasmettere ai protagonisti non solo le tecniche per scrivere un testo, ma anche le motivazione per creare un racconto da se medesimi. Dopo di che si è passato ai lavori di gruppo ed individuali, corrispondenti alle rispettive classi di appartenenza dalla 1^ alla 5^, svolti in ogni aula sotto la guida degli insegnanti. Al termine, c’è stata una verifica collettiva nel corso dei quali, sempre sotto la supervisione della Dattolico, i vari scritti sono statu confrontati, poi selezionati e destinati a comporre un racconto ampliato di tipo collettivo. Non sono mancati i “talenti in erba” , ossia i creativi ‘puri’ che, se aiutati a dovere nel loro futuro scolastico,  potranno diventare domani anche dei bravi giornalisti e scrittori. Per il resto della scuola, l’apprendimento in parola è servito ad arricchire il vocabolario personale e ad imparare i diversi modi di esprimere le proprie idee e a saper distinguere le ‘storie’ dai sogni. Infine, attraverso questa esperienza i ragazzi hanno capito anche l’importanza della lettura. Infatti, solo chi legge molto, sa scrivere bene. A tal proposito e per diffondere il piacere – necessità del leggere, la predetta organizzazione “Il Libro” ha colto l’occasione odierna per donare alla nuova Biblioteca scolatisca, inaugurata giorni fa, un centinaio di libri, in massima parte di narrativa per ragazzi. Il progetto, coordinato dall’insegnante Annalisa Malerba, ha visto la collaborazione stretta dei colleghi di tutte le classi sopramenzionate: Carla Bonfitto, Raffaele Strizzi, Arcangela Ianno, Giovanna Centra, Antonietta Ramunno, Loreta Sampaolo, Marco Bramante e Carolina Carfagna.  

Letto 680 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.