Antonio Del Vecchio
06/05/17

Si congeda “con le lacrime agli occhi”l’Amministrazione Comunale uscente, a Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO. Seduta alquanto  movimentata e fattiva, l’ ultima del Consiglio Comunale uscente, svoltasi nella mattinata di  ieri, a Rignano Garganico.

Lo è stato all’inizio con l’abbandono dei lavori da parte dei consiglieri dell’opposizione, Viviana Saponiere e Matteo Nardella. Tanto in segno di protesta  per il mancato rinvio per approfondimento di questioni  importanti, come l’esternalizzazione del servizio della raccolta dei rifiuti solidi urbani e lo stesso bilancio. Ad entrambi il sindaco Vito Di Carlo ha risposto con un deciso diniego, adducendo motivi di legge e di sostanza. Dopo di che la riunione, grazie alle ragioni di distinguo addotte da Angelo Resta, l’altro consigliere di opposizione, è proseguita senza colpo ferire sino alla fine con la discussione ed approvazione dei cinque  punti all’ordine del giorno. In primis, è stato approvato con voto unanime la determinazione del prezzo di cessione delle aree e dei fabbricati, così come disposto dalla Legge Regionale in materia. Quindi, si è passato all’aggiornamento del programma triennale e dell’elenco annuale dei lavori pubblici con riferimento al triennio 2017 /2019. In proposito è intervenuto il v.sindaco Michele Ciavarella, annunciando il prossimo rilascio del Dia e dell’inizio lavori del “Villaggio Vita Sana”, la struttura polisettoriale  di prevenzione e  cura di malattie sociali e rare (Alzheimer, Disturbi alimentari, ecc,), di cui si è già parlato altre volte e sulla cui realizzazione si giocano le sorti occupazionali e lo sviluppo economico del paese. Ed è a questo punto che il consigliere Resta ha detto parole dure contro i gufi e i profeti di sventura, strappando qualche avvertito applauso in sala. Altrettanto vivace la discussione sul bilancio, bene illustrato dal ‘ragioniere’ a partime, Michele Giuliani, che ha giudicato ‘in positivo’ la previsione, specie sullle entrate possibili, rivenienti dai trasferimenti di legge e dalla percentuale sul fatturato riveniente dagli impianti eolici. Idem per il capitolato di appalto del servizio della nettezza urbana, approvato con voto unanime dopo l’illustrazione fatta dal sindaco Di Carlo e dal segretario comunale Giacomo Scalzulli. Infine, dopo l’ampia illustrazione fatta dal v.sindaco Ciavarella, si è dato l’assenso unanime al regolamento per la gestione e del Museo Civico, alias “Mostra Permanente dei Reperti di Grotta Paglicci”, di cui data l’importanza del tema e delle prospettive, se ne saprà di più a parte( presente in Municipio Anna Maria Ronchitelli dell'Università di Siena,già  collaboratrice di Arturo Palma di Cesnola e direttrice degli scavi) . Infine, si sono susseguiti gli interventi di commiato, ringraziamento  di auspicio e di benvenuto da parte di tutti, tra cui alcuni con le tipiche  ‘lacrime agli occhi. In primis, è stato ricordata e  salutata con plauso ed affetto la figura e  la quarantennale opera svolta dalla ragioniere Arcangela De Santis (assente per improrogabili impegni), in pensione da qualche mese, l’arrivo del predetto Giuliani. Così dicasi pure per l’emerita segretaria Marilena Soccio e il sostituto Scalzulli, al cui coro di ringraziamento-benvenuto, oltre all’assessore Giosuè Del Vecchio e al consigliere delegato, Giovanni Draisci,  si è  unita anche la Saponiere, rientrata in sede. Infine, il primo cittadino, dolendosi per l’interruzione del mandato amministrativo, a cui si è dato anima e corpo, ha preannunciato il suo definitivo ritiro dalla politica, esprimendo nel contempo  il suo sincero augurio per coloro che verranno a battersi per l’interesse pubblico dopo l’11 giugno prossimo.    

Letto 858 volte Ultima modifica il Sabato, 06 Maggio 2017 07:53
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.