Antonio Del Vecchio
11/01/17

Le raccomandazioni per evitare rotture di contatori e tubature ghiacciate

RIGNANO GARGANICO. PROTEZIONE DEI CONTATORI DAL GELO. Nelle Condizioni generali di Fornitura Acqua viene esplicitamente espressa la responsabilità del Cliente nella protezione e custodia del contatore: CONTATORI ESPOSTI AI MAGGIORI RISCHI •

I contatori a più alto rischio sono quelli esposti alle variazioni climatiche collocati in locali, nicchie, armadietti, pozzetti all’esterno dei fabbricati o in abitazioni raramente abitate. • La custodia e la protezione del contatore, qualora posto all’interno della proprietà del cliente, è a totale carico del cliente stesso, poiché avendone la disponibilità deve adottare tutte le misure idonee a prevenire eventuali danni. • In caso di danneggiamento per incuria da parte del cliente e gelo vengono addebitati al cliente stesso il costo del contatore e della manodopera per la sostituzione, attualmente: RACCOMANDAZIONI PER LE CASE NON ABITATE  / › chiudere il rubinetto a monte del misuratore e provvedere allo svuotamento dell’impianto interno prima della stagione invernale; › i contatori in locali non riscaldati devono essere rivestiti con materiale isolante: polistirolo, poliuretano espanso o materiali simili; › con il rialzo delle temperature verificare lo stato dei contatori ed i livelli di consumo, in quanto lo scioglimento del ghiaccio porta alla luce eventuali rotture e dispersioni idriche in atto. Chiamare tempestivamente il Pronto Intervento AcegasAps nel caso si riscontri la rottura del contatore; › se invece il danno è nell’impianto interno, bisogna chiudere subito la valvola generale dell’acqua e chiamare un idraulico di fiducia per le necessarie verifiche e riparazioni. PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI CONDOMINIALI /› Far verificare ed eventualmente ripristinare la funzionalità delle valvole di intercettazione alla base delle colonne montanti. › Coibentare i tratti di tubazione esposti all’aria, specialmente quelli che attraversano androni od altri locali aperti o non riscaldati. › Proteggere dal gelo i contatori dei servizi comuni, con particolareattenzione per quelli situati nei locali di cui sopra.› Chiudere le valvole a monte dei contatori nei singoli appartamenti in caso di assenze prolungate. › Chiudere le valvole di intercettazione a monte dei contatori e a svuotare gli impianti interni degli appartamenti sfitti o non abitati dall’acqua.› Utilizzare, se possibile, le prese d’acqua per i servizi condominiali al fine di scaricare temporaneamente le colonne montanti in caso di freddo particolarmente intenso. COME PROTEGGERE IL CONTATORE /Al fine di prevenire o ridurre il problema della rottura dei contatori, e/o delle valvole seguire i seguenti consigli: • In presenza di contatori collocati nei bauletti o in nicchie esterne ai fabbricati, in locali non riscaldati, o se la temperatura esterna dovesse rimanere per più giorni al di sotto dello zero, è consigliabile lasciare che da un rubinetto fuoriesca un filo d’acqua. E’ sufficiente una modesta quantità evitando inutili sprechi. • I bauletti (o le nicchie poste all’esterno dei fabbricati), sportello compreso debbono comunque essere ermeticamente isolati dall’ambiente esterno e opportunamente coibentati. Basta usare materiali isolanti, come ad esempio polistirolo o poliuretano espanso, facilmente reperibili presso rivenditori del settore edile. Per isolare in modo adeguato lo spessore minimo dei pannelli deve essere di almeno 3 cm per le pareti e 6 cm per lo sportello. COME PROTEGGERE IL CONTATORE IN POZZETTO / Anche per i contatori posizionati in pozzetti interrati è necessario adottare le opportune misure cautelative proteggendo l’interno con materiale isolante e chiudendo sempre il tombino. COME PROTEGGERE IL CONTATORE IN NICCHIA I contatori in nicchia possono essere anche coibentati come da immagini sotto riportate, assicurandosi che la porta del vano
contatore sia sempre ben chiusa e priva di aperture per la ventilazione, nonché internamente rivestita di materiale isolante. COME PROTEGGERE IL CONTATORE / COSA NON FARE • Non avvolgere le tubature dell’acqua con lana di vetro o stracci: questi materiali assorbono acqua e possono addirittura peggiorare la situazione. Inoltre tali materiali costituiscono un potenziale luogo di annidamento per insetti e sporcizia. Qualsiasi sia la protezione, deve in ogni caso essere
lasciato scoperto il quadrante delle cifre per consentirne la lettura.

N.B. Comunicatp stampa di Gabriele Nido, presidente Protezione Civile- ANVVFC Delegazione di Rignano G.(Profilo facebook), cosiì pure è sua la foto del Logo.

 

Comunicat

N.B. Comunicato stampa di Gabriele Nido (vedi profilo face book), presidente Associazione VV.FF. in Congedo, sede di Rignano Garganico

Letto 891 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.