Antonio Del Vecchio
01/06/16

Gal Gargano: conclusa l’ultima tappa di “ascolto – Facciamo Futuro”, a Rignano Garganico

Rignano G. Da sx: Biagio Di Iasio, Giosuè Del Vecchio e Giovanni Draisci Rignano G. Da sx: Biagio Di Iasio, Giosuè Del Vecchio e Giovanni Draisci

RIGNANO GARGANICO. Si è conclusa, ieri sera 31 maggio, la riunione ultima del ciclo di ascolto ”Facciamo Futuro”, promossa dal Gal Gargano nei vari centri del Promontorio. Tanto al fine di reperire le indicazioni necessarie per la redazione ed adozione del Piano di Azione Locale (Pal) 2014-20020.

L’incontro si è tenuto, a partire dalle ore 18.00 nella sala consiliare municipale, piena di pubblico selezionato ed attento.  A prendere la parola per primo è stato Sergio Domenico Antonacci, animatore culturale ed esperto delle diverse tematiche garganiche, nonché autore di studi ed approcci approfonditi in materia.  A quest’ultimo è toccato il compito di passare in rassegna  i possibili canali, dove poter attingere i finanziamenti necessari per sviluppare una strategia di sviluppo mirata agli obiettivi comuni da perseguire, evidenziandone la complementarietà con gli interventi degli  altri Enti abilitati. Si punta sulle risorse messe in campo dall’Europa. Si va da un minimo di 4 a un massimo di 12 milioni di euro i fondi rivenienti dal FEASR e da 1 a 5 milioni quelli ricavabili dal FEAMP. Dopo di che sono intervenuti l’assessore Giosuè Del Vecchio e il consigliere Giovanni Draisci. Il primo ha illustrato le peculiarità del paese, l’altro le iniziative più importanti succedutisi negli ultimi anni.   Il  Presidente del Gal, Biagio Di Iasio, ha ripetuto con molta chiarezza i concetti già espressi nelle altre sedi: fare tesoro delle esperienze passate; conoscere approfonditamente il territorio;  avvalersi delle progettualità scientifiche; incentivare la cooperazioni tra Enti, privati ed associazioni; selezionare le iniziative promozionali; istituire il marchio Gargano in tutti i campi; curare la legalità, ecc. E’ seguito un ampio dibattito, con l’intervento di numerosi esponenti di associazioni ed Enti, che hanno avanzato alcune proposte o richieste di chiarimento. Tra l’altro:  il sindacalista Giuseppe Piccirilli, l’ex-sindaco Antonio Gisolfi, Rossana Facciorusso, presidente dell’associazione “Sport e Vita”, l’ingegnere Enzo Schiavino, ecc. Ha concluso i lavori il sindaco Vito Di Carlo,  ringraziando gli ospiti e promettendo di far pervenire al Gal, le priorità su cui il Comune si sta attivando, compreso il discorso della viabilità in crisi dopo l’avvenuta abolizione della provincia.  

 

Letto 378 volte Ultima modifica il Mercoledì, 01 Giugno 2016 12:34
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.