Antonio Del Vecchio
12/02/16

Pronti a partecipare alla giornata delle tipizzazioni per donatori di midollo, ad Apricena

APRICENA. Tutti pronti a partecipare ad un evento di grande solidarietà sociale, ad Apricena. Si tratta della donazione del midollo osseo.  A renderlo noto è un comunicato stampa, a firma di Maria Elena Leggieri, responsabile dell’ADMO del posto.

Eccone il testo.  <<Domenica 14 Febbraio dalle ore 8,00 alle 12,00 presso la sede Avis di Apricena di corso Generale Torelli, 19 (nei pressi della tipografia Padre Pio) si effettueranno le tipizzazioni per entrare a far parte del registro di donatori di midollo osseo. La tipizzazione consiste in un prelievo di sangue come per una normale analisi.  Potranno effettuare il prelievo i giovani con un età compresa tra i 18 e i 35 anni con peso corporeo superiore ai 50 kg. Chiediamo a tutti un piccolo gesto di solidarietà, come già ha dimostrato Apricena in passato. Oggi, ancora, ci sono nostri compaesani che hanno bisogno di noi e che possono salvarsi con un trapianto di midollo. Riuscire a trovare una compatibilità completa in un donatore è molto difficile.  Chi ha bisogno di trapianto riesce a trovare il proprio donatore compatibile con percentuali basse,  di uno su centomila. Ecco perché abbiamo bisogno dell’aiuto di più persone possibili.  E potresti essere proprio tu a salvare una vita. Ricordiamo che il prelievo del midollo osseo è diverso dal prelievo di midollo spinale. Non c’è alcun rischio di restare paralizzati o subire altre conseguenze invalidanti. Per qualsiasi domanda  e chiarimento  potete contattare Maria Elena Leggieri, responsabile del gruppo di lavoro ADMO (Associazione donatori midollo osseo) di  Apricena al numero 3486466958. Oppure visitare il sito www.admo.it.>>

 

Letto 771 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.