Antonio Del Vecchio
12/12/15

Circonvallazione Nord di Apricena e piastra intermodale, più vicina la Capitanata all’Europa*

 

 

APRICENA <<Una infrastruttura di interesse pubblico che Apricena attende da oltre 40 anni. Venerdì 18 dicembre alle ore 18.30 a Casa Matteo Salvatore sarà presentato alla Cittadinanza il progetto per la realizzazione della Circonvallazione Nord di Apricena e di una piastra intermodale collegata alla rete ferroviaria.

Un’opera pubblica di interesse sovra territoriale e transnazionale, che creerà un sistema di collegamento diretto con la rete di trasporto ferroviario italiana ed europea. Una infrastruttura che andrà a potenziare l’area industriale del territorio, con capacità di attirare nuova imprenditoria. E un asse viario che, chiudendo l’anello stradale che circonda la Città, andrà a collegare il bacino estrattivo delle Cave di Pietra alla zona industriale e alla vicina ferrovia, dove sorgerà la piastra intermodale. “Si tratta di un’opera epocale – commenta il Sindaco Antonio Potenza – che se realizzata rappresenterà un volano di sviluppo non solo per Apricena, ma anche per l’Alto Tavoliere e il Gargano. Con essa si avvia un percorso di modernizzazione del nostro territorio. La strada, infatti, consentirà di bypassare il centro abitato e, con la contemporanea realizzazione di una piastra intermodale, potrà attirare nuove realtà imprenditoriali con conseguente attivazione di economie che svilupperanno molti posti di lavoro”.“La nostra Amministrazione – va avanti Potenza – sta dimostrando una grande capacità di programmazione portando all’attenzione dei tavoli regionali un progetto avviato già durante la nostra prima esperienza consiliare. Con la realizzazione della Circonvallazione Nord e lo scalo intermodale andremo a creare una sinergia importante con altre realtà della nostra Provincia, facendo rete con un vasto territorio. Ecco perché alla presentazione del progetto abbiamo voluto con forza la presenza dei Consiglieri e degli Assessori Regionali di Capitanata, di tutti i Sindaci del Nord Gargano e dell’alto Tavoliere, del Presidente della Provincia di Foggia e del Presidente degli industriali di Capitanata”. “Per Apricena – fa notare l’Assessore ai Lavori Pubblici Paolo Dell’Erba – avere un collegamento diretto tra l’area estrattiva e la zona industriale, con possibilità di collegarsi alla linea ferroviaria nazionale, rappresenta la risoluzione a tanti problemi. E per la Città significa l’azzeramento del traffico dei mezzi pesanti dentro il centro abitato. Auspichiamo che la Regione Puglia, che da tempo inserisce la Circonvallazione di Apricena nel piano delle opere pubbliche strategiche a livello regionale, colga l’importanza che questa infrastruttura ricopre per l’intero territorio e finanzi la nostra iniziativa”. “Ferrovie del Gargano – sottolinea l’avvocato Vincenzo Scarcia, Presidente del Gruppo – vuole essere al fianco dell’Amministrazione Comunale di Apricena nel portare avanti il progetto integrato per la realizzazione della Circonvallazione e della piastra intermodale nei pressi del binario di gestione della nostra Azienda. Sono queste le opere che la politica deve sostenere per puntare alla crescita del territorio. Si sta parlando, infatti, di una infrastruttura che porterebbe alla realizzazione di un sistema integrato di trasporto, attraverso il quale far transitare le merci, spostando il trasporto pesante su rotaia con abbattimento notevole dei costi di gestione. Cosa che attirerà sicuramente nuova imprenditoria sul territorio con conseguente possibilità di creare nuova occupazione”, conclude Scarcia. “Ringrazio l’Avvocato Scarcia e il Gruppo Ferrovie del Gargano per voler condividere con noi questo percorso – riprende il Sindaco – e invito tutta la Cittadinanza il prossimo venerdì 18 dicembre a Casa Matteo Salvatore. Per assistere alla presentazione di uno di quei progetti che può segnare un  punto di svolta nella storia dell’economia del nostro territorio”>>.

 

N.B. Comunicato stampa del competente Ufficio Comunale di Apricena.

 

 

 

Letto 509 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.