Angelo Del Vecchio
06/09/15

Messa in vendita la casa di Giuseppe Ricci a Napoli o è tutto un caso?

NAPOLI. Sarà un caso ma la recente messa in vendita di un appartamento ubicato in Via Calabritto a Napoli fa pensare all'alienazione del lascito di Giuseppe Ricci, compianto e illustre cittadino rignanese che ha lasciato al proprio popolo di origine una eredità di circa 3 miliardi e mezzo di vecchie lire dopo la sua dipartita terrena.

 

Parliamo della cosiddetta "Casa di Napoli" che una discutibile delibera (veramente ne hanno fatte tante una dietro l'altra - nda) del Comune di Rignano, all'epoca capitanato dal sindaco Antonio Gisolfi e dal pro-sindaco Ciccino Orlando, ha affidato maldestramente alla Banca del Sud, di partenopea dirigenza?

Chi lo sa, intanto navigando sul web ci siamo imbattuti quasi per caso in un annuncio della IPN - Immobiliare della Provincia di Napoli srl: "Prestigioso appartamento attualmente destinato ad uso ufficio di circa 160 mq. posto al secondo piano di un antico fabbricato nobiliare, triplo affaccio su via Calabritto, attualmente con salone riunioni , sala dirigenziale , tre stanze operative, segreteria e attesa , 2 wc, in ottimo stato, climatizzato, attualmente locato ad istituto bancario. posto auto in cortile interno a rotazione." (lo trovate qui >>> http://www.immobiliare.it/46192346-Vendita-Appartamento-via-Calabritto-Napoli.html).

Coincidenze o si tratta dello stesso penta-locale lasciato in eredità ai Rignanesi dal compianto Ricci?

Agli attuali Amministratori Comunali e al sindaco Vito Di Carlo l'ardua risposta che certamente non tarderà a giungere, visto che il titolare del bene resta la Comunità di Rignano Garganico.

Nulla di così scandaloso mettere in vendita un bene, ma visto che parliamo di una proprietà del popolo meglio essere più trasparenti e non appena imbattutici in questa notizia noi di RignanoNews.com l'abbiamo resa pubblica.

Abbiate pazienza...

Letto 1625 volte Ultima modifica il Domenica, 06 Settembre 2015 11:32
Vota questo articolo
(0 Voti)
Angelo Del Vecchio

E' nativo di Foggia, ma vive a Rimini dal 2009.

Ha passato la prima parte della sua vita girando l'Italia facendo ogni tanto ritorno nella sua cara Rignano Garganico, il più piccolo comune della Montagna del Sole.

E' giornalista-pubblicista dal 2004. Ha diretto dal 2012 al 2016 il quotidiano sanitario nazionale Nurse24.it, poi ceduto a terzi. In precedenza è stato direttore dell'agenzia di stampa "on line" Garganopress e di molte riviste e periodici sparsi lungo lo Stivale Italico. Attualmente si occupa dell'ufficio stampa di AssoCare.it e della rivista NurseNews.it.

Ha collaborato con varie testate giornalistiche locali, interregionali, nazionali e straniere, tra cui La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Meridiano, Il Quotidiano di Foggia, L'Attacco, Il Corriere Adriatico, Telenorba, Telefoggia, Teleradioerre, Tele Blu, Tele Dauna, Teleradiopadrepio, Rete Smash Gargano, Ondaradio, Inforadio, Radio Centrale, Radionorba, Radio Manfredonia Centro, Il Messaggero, L'Avvenire, Repubblica, Il Corriere del Mezzogiorno, il settimanale Protagonisti, i settimanali satirici Cuore e La Peste, i periodici Gargano Nuovo e Meridiano 16, il circuito Euronews. Inoltre, ha collaborato alla realizzazione di trasmissioni per conto di Rai e Mediaset (Linea Blu, Linea Verde, Tg2, Tg3 Puglia, Mistero, La Macchina del Tempo). Al suo attivo ha 12 volumi pubblicati, redatti tra il 2000 e il 2012.

Ha conseguito la Laurea in Infermieristica il 26/11/2012 presso l'Università degli Studi di Bologna - Polo di Rimini e Cesena. La sua tesi di laurea "CleanHands 1.0" è stata premiata nel 2013 dal Collegio Ipasvi di Rimini e dall'Associazione Nazionale Infermieri Prevenzione Infezioni Ospedaliere (Anipio, Pesaro).

 

Sito web: www.angelorikydelvecchio.it